Sei in: Home » Articoli

Codacons: in preparazione un ricorso contro il poker on-line

In un conunicato stampa il Codacons ha reso noto che, al fine di far fronte al pericolo delle dipendenze da gioco d'azzardo, presenterà un ricorso al Tar del Lazio contro il poker on line reso legale a seguito del via libera dei Monopoli di Stato. Il presidente del Codacons, Carlo Rienzi, dichiara in proposito: "Siamo assolutamente contrari alla legalizzazione del poker on-line e per dei motivi assai semplici. Chiunque, in qualsiasi momento e in qualunque posto si trovi, attraverso internet può partecipare ai tornei sul web. Tornei che è si vero prevedono un tetto massimo di 100 euro alle puntate, ma illimitato appare il numero di tornei a cui un giocatore può partecipare, e le somme che lo stesso può complessivamente perdere.
Tutto ciò alimenta in modo palese il rischio di assuefazione, con conseguenze tragiche per i bilanci delle famiglie". Rienzi richiama l'attenzione anche sul fatto che la dipendenza dal gioco ha rovinato migliaglia di famiglie e condotto molti al suicidio. Ciò che si chiederà nel ricorso al Tar, spiega Rienzi, è la sospensione delle autorizzazioni concesse per il poker on line dai Monopoli di Stato.
(05/09/2008 - Roberto Cataldi)
In evidenza oggi:
» Mancato mantenimento figli: reato anche se non c'è stato di bisogno
» Salvini: presto censimento o anagrafe dei Rom
» Assegno di invalidità: l'accertamento dei requisiti per il riconoscimento
» Il Ctu deve essere pagato da tutti
» Arriva il decreto dignità


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss