Sei in: Home » Articoli

Privacy: accesso ai dati personali del defunto da parte dell’erede.

Il Garante della privacy, in un provvedimento reso noto con la newsletter dello scorso 23 giugno, ha ribadito che l’erede testamentario ha diritto di accesso ai dati personali del defunto, anche nel caso in cui questi contengano informazioni relative ad altre persone. Può sorgere infatti, in capo all’erede, la necessità di procurarsi atti o documenti che potrebbero riguardare terzi e, in questi casi, se i dati personali del defunto sono collegati ai dati personali dei terzi (al punto da renderli comprensibili solo se analizzati congiuntamente), l’acquisizione di tali documenti non costituisce violazione della privacy. In buona sostanza il diritto di accesso, come chiarisce il Garante, rende necessario estrarre dagli atti e dai documenti detenuti dal titolare del trattamento tutte le informazioni personali relative all’interessato che le richieda, senza esclusioni di sorta.
(05/07/2002 - Roberto Cataldi)

In evidenza oggi:
» La Cassazione sugli atti degli avvocati nelle indagini difensive
» Reddito di cittadinanza: come richiederlo
» Curriculum vitae: guida alla redazione con fac-simile
» Pensioni quota 100
» Una legge per punire chi avvelena i cani
Newsletter f g+ t in Rss