Del sequestro convenzionale

Codice Civile - Tutti i codici - Guide di diritto civile

CAPO XIII
Del sequestro convenzionale

Art. 1798.


(Nozione).


Il sequestro convenzionale e' il contratto col quale due o piu' persone affidano a un terzo una cosa o una pluralita' di cose, rispetto alla quale sia nata tra esse controversia, perche' la custodisca e la restituisca a quella a cui spettera' quando la controversia sara' definita.

Art. 1799.


(Obblighi, diritti e poteri del sequestratario).


Gli obblighi, i diritti e i poteri del sequestratario sono determinati dal contratto; in mancanza, si osservano le disposizioni seguenti.

Art. 1800.


(Conservazione e alienazione dell'oggetto del sequestro).


Il sequestratario, per la custodia delle cose affidategli, e' soggetto alle norme del deposito.


Se vi e' imminente pericolo di perdita o di grave deterioramento delle cose mobili affidategli, il sequestratario puo' alienarle, dandone pronta notizia agli interessati.


Qualora la natura delle cose lo richieda, egli ha pure l'obbligo di amministrarle. In questo caso si applicano le norme del mandato.


Il sequestratario non puo' consentire locazioni per durata superiore a quella stabilita per le locazioni a tempo indeterminato.

Art. 1801.


(Liberazione del sequestratario).


Prima che la controversia sia definita, il sequestratario non puo' essere liberato che per accordo delle parti o per giusti motivi.

Art. 1802.


(Compenso e rimborso delle spese al sequestratario).


Il sequestratario ha diritto a compenso, se non si e' pattuito diversamente. Egli ha pure diritto al rimborso delle spese e di ogni altra erogazione fatta per la conservazione e per l'amministrazione della cosa.

Codice Civile (Indice)
Condividi
Seguici
Feedback


Newsletter f t in Rss