Si tratta di una dotazione pensata per le forze dell'ordine che svolgono attività di prevenzione e controllo del territorio. La sperimentazione del taser è partita nel 2014 con l'inserimento, per la prima volta, nel Decreto Stadi

Taser, strumento di difesa

[Torna su]

È partito da oggi, in 7 città italiane, nello specifico si tratta di Milano, Roma, Bari, Bologna, Firenze, Brindisi e Reggio Calabria, l'utilizzo del Taser, arma a impulsi elettrici, in uso agli operatori della Polizia di Stato, Carabinieri e Guardia di Finanza che svolgono attività di prevenzione e controllo del territorio. Si tratta di una dotazione pensata per le forze dell'ordine che svolgono attività di prevenzione e controllo del territorio.. Come chiarito dal sottosegretario all'Interno, Nicola Molteni: «Le 4.482 armi a impulsi elettrici che verranno utilizzate, da oggi, dagli operatori rappresentano un importante strumento di difesa e di tutela della sicurezza e della incolumità dei nostri uomini e donne in divisa, sempre più esposti a rischi e pericoli. Il taser è uno strumento di difesa e non di offesa, di sicurezza e non di violenza. È un deterrente straordinario che, come la sperimentazione ha dimostrato, produce la sua efficacia semplicemente con l'intimazione dell'arma all'aggressore»..

Taser, cosa prevede la legge

[Torna su]

La sperimentazione del taser è partita nel 2014 con l'inserimento, per la prima volta, nel Decreto Stadi. Dopo la sperimentazione avviata dal ministro Matteo Salvini nel 2018 e dopo una completa attività di addestramento e formazione, l'introduzione in Italia è avvenuta a gennaio 2020 grazie all'ok in Consiglio dei ministri al regolamento che ha modificato le norme del Dpr n. 359 del 5 ottobre 1991, sui criteri per la determinazione di armamento e munizioni delle forze dell'ordine. Il taser è stato impiegato in via sperimentale in 12 città, dopo la prima autorizzazione all'uso con il decreto legge 119/2014 e la successiva proroga. Il suo utilizzo deve sempre avvenire nel rispetto delle cautele necessarie per la salute e l'incolumità pubblica, e secondo principi precauzionali condivisi con il ministro della Salute.

Taser e polemiche

[Torna su]

Non poche sono state le polemiche sull'introduzione del taser. Nel nostro ordinamento, l'uso della forza, da parte delle Forze dell'ordine, è rigidamente sottoposto a delle condizioni, al verificarsi delle quali può essere autorizzato l'utilizzo di strumenti difensivi degli operatori di polizia. Il taser, come pistola elettrica, evita l'utilizzo dell'arma da fuoco ma non è comunque un giocattolo. Si può utilizzare il taser per rendere inoffensive le persone, secondo criteri di adeguatezza e professionalità e vanno evitate tuttavia situazioni di esposizione al pericolo della salute delle persone ma anche di coloro che trovandosi nelle vicinanze potrebbero essere inavvertitamente colpite.


Foto: 123rf.com
In evidenza oggi: