Studio Cataldi Formazione presenta il nuovo corso "International Criminal Jurisdiction involving children in armed conflict" ideato dalla Universities Network for Children in Armed Conflict

Il corso

La Universities Network for Children in Armed Conflict, rete interuniversitaria di 50 Università da tutto il mondo che collaborano insieme sul tema dei bambini in conflitto armato, attraverso la sua attività scientifica e di ricerca ha ideato e elaborato il corso dal titolo "INTERNATIONAL CRIMINAL JURISDICTION INVOLVING CHILDREN IN ARMED CONFLICT Procedural and deontological profiles concerning the role of lawyers" che inizierà l'8 Giugno 2022 e terminerà il 21 Ottobre 2022.
Si tratta di un percorso formativo rivolto ad avvocati che intendano specializzarsi nella difesa e rappresentanza dei minori nei conflitti armati davanti alla Corte Penale internazionale.
In situazioni di conflitto armato, infatti, i bambini sono sempre più spesso portati davanti ai sistemi giudiziari internazionali e nazionali, sia come vittime e testimoni, sia per essere processati come imputati.
L'obiettivo di questo corso di alta formazione è quello di fare maggiore chiarezza concettuale sulla questione dei minori e della giustizia in tempo di conflitto armato, indagando sul ruolo che gli avvocati sono chiamati a svolgere nei quadri giuridici nazionali e internazionali.

Obiettivo del corso: fornire competenze necessarie agli avvocati

Che ruolo hanno gli avvocati in questo contesto? In che modo gli avvocati possono aiutare e difendere i bambini? Come potrebbero avvicinarsi ai bambini che sono stati colpiti dal conflitto armato? Quali sono le regole che gli avvocati devono seguire dinanzi alla Corte penale internazionale?
Durante il Corso si arriverà ad analizzare come i bambini che hanno subito gravi violazioni durante i conflitti armati possono accedere alla giustizia, nonchè come l'attuale sistema considera i bambini vittime e testimoni.
Lo Statuto di Roma della Corte Penale Internazionale, il primo strumento di diritto penale internazionale per criminalizzare il reclutamento o l'impiego di minori nei conflitti armati internazionali o non internazionali, riconoscendo la presenza di minori, sia nelle forze armate di alcuni Stati che in gruppi armati non statali.
La CPI ha finora dedicato notevoli energie in ordine alle indagini e alla condanna dei crimini commessi durante i conflitti armati contro i bambini.
Tuttavia, la questione della giustizia internazionale relativa ai bambini colpiti da conflitti armati è una questione che, per la sua delicatezza, richiede un aggiornamento continuo e, soprattutto, una specializzazione dei professionisti coinvolti.
L'obiettivo di questo corso di specializzazione è quello di fornire agli avvocati le conoscenze e le competenze necessarie per proteggere i diritti e fare il migliore interesse dei bambini colpiti da conflitti armati nei processi nazionali/internazionali e nei processi non giudiziari.

Destinatari

Il Corso è destinato principalmente ai Laureati in Giurisprudenza, in Economia, in Scienze politiche e in particolare alle figure professionali degli Avvocati.

Tirocini e borse di studio

Al termine del percorso formativo, e dopo l'esame finale, verranno erogati ai migliori candidati tirocini presso ICC e ONG operanti nel settore.
La Universities Network for Children in Armed Conflict fornirà borse di studio ai migliori candidati e lo Studio Cataldi, Area Formazione, ha abbracciato il progetto sostenendolo con la erogazione di n. 2 Borse di Studio per consentire il tirocinio agli studenti più meritevoli presso ICC e ONG operanti nel settore.
Maggiori informazioni di dettaglio sui workshop presso ICC verranno fornite durante il corso.
Una delle borse di studio sarà dedicata all'Ambasciatore d'Italia in Australia, la Sig.ra Francesca Tardioli, scomparsa prematuramente nel 2022, per il suo profondo impegno nella tutela dei diritti umani.

I docenti

Illustri esperti del settore, giudici, professori universitari di università italiane e straniere.
Ms. Paolina Massidda, Principal Counsel, Office of Public Counsel for Victims (OPCV), ICC
Ms. Laura Guercio, Counsel before the ICC, Professor at the University of Perugia, Coordinator UNETCHAC
Mr. Fausto Pocar, Professor University of Milan, former Judge at ICTY, ICTR, and ad hoc Judge at ICTY
Ms. Cynthia Chamberlain, Legal Officer in Chambers ICC, formerly Legal Officer
Mr. Michael Wessells, Professor, Columbia University, formerly expert in the case Ongwen
Gabriël Oosthuizen, Director of Institute for International Criminal Investigations (IICI), formerly Associate Legal Officer at the ICTY
Ms. An Michiels, psychologist Victims, and Witnesses Unit (VWU) ICC Registry
Ms. Gloria Atiba Davies, former Head of Gender and Children Unit ICC OTP.
Mr. Francisco Cox, Counsel, Legal representative in the Ongwen case and member of the Independent International Fact-Finding Mission on the Bolivarian Republic of Venezuela
Mr Pieter Vanaverbeke, acting chief Counsel Support Section (CSS) ICC Registry
Ms. Nicole Samson, Senior Trial Lawyer ICC OTP
Mr. Paolo Iorio, Counsel before the ICC, Former President of the Avocats Sans Frontiers
Mr. Dragos Chilea, Counsel, Professor of international law at the University of Tirgu Mures, President of the International Criminal Bar Association
Mr. Kito Masimango, Professor of International Law, Counsel, RDC Coordinator of the Coalition for the International Criminal Court (RDC)
Mr. Giusepppe Nesi, Professor of International Law, University of Trento, Member of the Commission of International Law tbc
Mr. Ahmeda Alfatlawi, Counsel and Professor International Criminal Law, University of Kufa,
Ms. Silvia Scarpa, Professor of international law at John Cabot University
Ms. Jan Fritz, Professor of sociology at the University of Cincinnati
Mr. Andrea Carcano, Professor of international law at the University of Modena, formerly Legal Officer at ICTY
Mr. Marco Pedrazzi, Professor of international law at the University of Milan tbc
Mr. Salvatore Zappalà, Professor of international law at the University of Catania, Director of the Journal of Interantional Criminal Justice
Mrs. Francesca Capone, Professor of international law, Sant'Anna di Pisa
Mrs. Ylli Pace, Lawyer - Co-Founder Cataldi Law Firm Rome, External Expert in the Legal Observatory Working Group, in order to participate and contribute to the activities of the CNU, National Council of Users, set up by the Authority for Communications Guarantees (Agcom) of Italy
Tutors
Mrs. Caterina Longo Lawyer in Roma at Cataldi Law Firm
Mr. Francesco Pace Lawyer - Co-Founder Cataldi Law Firm - Rome
Mrs. Maria Cristina Trivisonno Lawyer in Rome at Cataldi Law Firm

Iscrizioni e attestato

Il corso si svolgerà integralmente in lingua inglese.
Ai fini della partecipazione al Corso è prevista una quota di iscrizione da versarsi con le indicazioni e le modalità contenute all'interno del portale formazione.studiocataldi.it nell'apposita sezione dedicata al Corso.
Per prenotazioni, iscrizioni, dettagli di pagamento, conoscere il programma, scrivere a formazione.studiocataldi@gmail.com
Verrà rilasciato attestato di partecipazione e frequenza con crediti dal Consiglio Nazionale Forense per la formazione - FAD Avvocati.
Il corso è curato da Studio Cataldi Formazione.

Foto: 123rf
In evidenza oggi: