Lo studio del diritto amministrativo non è cosa semplice. Con alcuni manuali comprendere al meglio questa materia può essere più facile
pubblica amministrazione id9471.png

Il diritto amministrativo

[Torna su]

Il diritto amministrativo è una materia che si configura come una particolare estrinsecazione del diritto pubblico.

Esso, in sostanza, è composto da tutte le norme che regolano l'organizzazione della pubblica amministrazione, le diverse attività tese a soddisfare gli interessi pubblici e i rapporti tra le molteplici manifestazioni del potere pubblico e i cittadini che tale potere "subiscono" e che ne beneficiano.

Le recenti riforme

[Torna su]

La materia è stata negli ultimi anni oggetto di riforme significative che ne hanno modificato molti connotati e che hanno reso sotto diversi aspetti più complessa la comprensione di tale affascinante ramo del diritto.

Ci si riferisce, in particolar modo, al nuovo codice dei contratti pubblici e al relativo correttivo, alla riforma Madia e alla disciplina delle società pubbliche, del silenzio, del procedimento, dell'autotutela e dell'accesso.

Il manuale di Caringella

[Torna su]

Un valido supporto per lo studio del diritto amministrativo può essere offerto dal volume frutto del lavoro del Consigliere di Stato Francesco Caringella e di un gruppo di giuristi che hanno concorso a curarne le diverse sezioni. Nell'edizione 2020, si analizza infatti in modo sistematico la portata concreta dell'ondata innovatrice intervenuta in questi anni nell'ambito del diritto amministrativo.

Particolarmente degna di nota è la nuova parte speciale dedicata all'esame degli istituti di maggiore attualità, nella consapevolezza che nell'ambito dell'attuale tendenza sempre più spiccata ad un altissimo tasso di specializzazione tecnico-giuridica nei diversi campi dello jus publicum sia opportuno offrire al lettore uno strumento di applicazione dei principi esaminati nella parte generale.

Così, raccogliendo la sfida di una crescente corsa all'iperspecializzazione, frutto del costante confronto dell'ordinamento interno con precetti e principi extraordinamentali, di matrice sovranazionale, convenzionale e comunitaria, l'opera passa al setaccio, in una logica di sistematizzazione, problemi applicativi e noti irrisolti delle grandi aree tematiche del diritto amministrativo dell'ambiente, dei beni culturali e del paesaggio; dell'urbanistica e dell'edilizia; della concorrenza e dei contratti pubblici; della sicurezza urbana e dell'immigrazione.

Condividi
Feedback

In evidenza oggi: