Sei in: Home » Articoli

Affiliate marketing

Condividi
Seguici

Cos'è e come funziona l'affiliate marketing, ruolo dell'advertiser e del publisher, calcolo delle commissioni e come aderire ai programmi di affiliazione
parole affiliate marketing
Avv. Marco Sicolo - L'affiliate marketing è una tecnica commerciale diffusamente praticata sul web, grazie alle sue caratteristiche di basso rischio e di facile accessibilità, senza necessità di particolari investimenti iniziali.

Questo sistema di vendita e/o promozione commerciale ha il pregio di permettere una collaborazione (diretta o, più di frequente, tramite intermediario) tra importanti realtà commerciali di grani dimensioni e piccoli titolari di siti internet e blog.

Affiliate marketing: lo schema contrattuale

Lo schema tipico dell'affiliate marketing prevede un rapporto trilaterale, in cui una società specializzata, detta piattaforma di affiliazione, funge da soggetto intermediario tra l'azienda commerciale (advertiser) e il titolare di un blog o di un sito web (publisher).

Il rapporto si fonda su un accordo in base al quale il publisher si impegna a pubblicare sulle pagine del suo sito/blog dei contenuti che rimandino al sito dell'advertiser, attraverso un collegamento multimediale (il c.d. link).

Tale link è contenuto, nella maggior parte dei casi, all'interno di un testo, di un'immagine o di un banner pubblicitario. In sostanza, si tratta di contenuti "cliccabili" da parte dei lettori del sito del publisher; proprio a tale "clic", in genere, viene ricollegata la prestazione dell'advertiser, che consiste in un riconoscimento economico a favore del publisher.

Come guadagnare con l'affiliate marketing

Il metodo di remunerazione del publisher è sancito nel contratto di affiliate marketing e può rispondere a differenti schemi, che possono variare a seconda delle scelte dell'advertiser.

In linea generale, il guadagno del publisher avviene tramite il riconoscimento di una commissione spettante ogni volta che venga effettuata una determinata azione da parte degli utenti del suo sito.

Questo tipo di calcolo viene denominato cost per action (CPA): uno dei sistemi più diffusi è quello del pay per click, in base al quale il diritto alla commissione sorge ogni qual volta un lettore seleziona con un clic uno dei link presenti sulle pagine del sito dell'affiliato e indirizzati verso il sito dell'advertiser.

Analogamente, le commissioni possono essere riconosciute ogni volta che un lettore compili un determinato modello (c.d. form), inserendo i propri dati e in particolare il suo indirizzo e-mail. In questo caso si parla di lead generation, espressione che indica quel particolare momento in cui un generico lettore diventa un potenziale cliente "in target" con l'attività dell'advertiser.

Programmi di affiliazione e commissioni sulle vendite

La sempre maggiore diffusione dell'abitudine di fare acquisti online ha favorito lo sviluppo di un diverso sistema di calcolo delle commissioni, basato sul riconoscimento all'affiliato di una somma pari ad una determinata percentuale del prezzo d'acquisto di un bene o servizio.

In questo caso, la commissione a favore dell'affiliato non si ricollega al semplice clic su un link presente sul suo sito, ma viene riconosciuta solo allorquando l'utente concluda la procedura d'acquisto di un prodotto sul sito dell'advertiser.

Dato il largo successo di tale formula, sono ormai tantissimi i siti web che offrono la possibilità di aderire a un programma di affiliazione, sia nell'ambito della grande distribuzione generalista (ad es. Amazon), sia negli e-store dei singoli marchi di vari settori commerciali.

L'esperienza riferita dagli addetti del settore suggerisce, in ogni caso, come l'affiliate marketing si riveli particolarmente redditizio solo in presenza di grandi volumi di traffico sul sito del publisher affiliato.

Il ruolo della piattaforma di affiliazione

Come accennato, il meccanismo sopra descritto funziona, di solito, grazie all'attività di un soggetto intermediario, cioè il network di affiliazione (ad es. Tradedoubler).

È grazie ai servizi telematici messi a disposizione da tale piattaforma, infatti, che i link presenti sul sito di ciascun affiliato possono essere correttamente tracciati dall'advertiser, ai fini del riconoscimento delle relative commissioni.

Da ultimo, giova precisare che il concetto di affiliazione online, sinora descritto, non va confuso con quello di affiliazione commerciale, espressione che identifica, invece, il contratto di franchising, alla cui guida si rimanda per approfondimenti.

(11/01/2020 - Marco Sicolo) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Mantenimento figli: vale ancora il tenore di vita
» Arriva la Carta unica, un solo documento per tutto

Newsletter f t in Rss