Sei in: Home » Articoli

L'Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU)

Cos'è l'Organizzazione delle nazioni unite, quando è nata, lo Statuto delle Nazioni Unite gli scopi e i principi e la struttura interna dell'ONU
la sede Onu di Ginevra

di Luca Passarini - L'Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU o in inglese UN) è un'organizzazione intergovernativa a carattere internazionale, nata nell'ottobre del 1945 con l'entrata in vigore dello Statuto delle Nazioni Unite. Alla stessa aderiscono 193 Stati del mondo.

Vediamo quando è nata, gli scopi e principi e la struttura interna dell'Organizzazione delle Nazioni Unite che da più di settant'anni è un punto di riferimento nella tutela dei diritti umani a livello internazionale:

  1. Cos'è l'ONU
  2. Lo statuto delle Nazioni Unite
  3. Organi principali ONU

Cos'è l'ONU

Spesso abbreviata in Nazioni Unite o ONU, l'Organizzazione delle Nazioni Unite rappresenta un'organizzazione intergovernativa a carattere internazionale nata subito dopo la fine della seconda guerra mondiale, sulla scia della vecchia Società delle Nazioni.

Lo statuto delle Nazioni Unite

Con l'adozione dello Statuto delle Nazioni Unite, approvato a San Francisco il 26 giugno 1945, gli Stati affermano la volontà di superare le tragedie del secolo, i conflitti, le inimicizie tra popoli, dichiarando il loro intento di dar vita a una nuova organizzazione internazionale.

Scopi e principi dell'ONU

All'articolo 1 dello Statuto, per rimarcare ancora con più forza quanto appena affermato, gli Stati costituenti le Nazioni Unite determinano in maniera chiara i fini della stessa organizzazione, che si possono riassumere nella previsione di mantenere la pace e la sicurezza internazionale; prendere efficaci misure collettive per prevenire e rimuovere le minacce alla pace e per reprimere gli atti di aggressione o le altre violazioni della pace, e conseguire con mezzi pacifici, ed in conformità ai princìpi della giustizia e del diritto internazionale, la composizione o la soluzione delle controversie o delle situazioni internazionali che potrebbero portare ad una violazione della pace.

L'ONU si impegna inoltre, vicendevolmente a sviluppare tra le nazioni relazioni amichevoli fondate sul rispetto e sul principio dell'eguaglianza dei diritti e dell'auto-decisione dei popoli, e prendere altre misure atte a rafforzare la pace universale; conseguire la cooperazione internazionale nella soluzione dei problemi internazionali di carattere economico, sociale culturale od umanitario, e nel promuovere ed incoraggiare il rispetto dei diritti dell'uomo e delle libertà fondamentali per tutti senza distinzioni di razza, di sesso, di lingua o di religione; costituire un centro per il coordinamento dell'attività delle nazioni volta al conseguimento di questi fini comuni.

Organi principali ONU

Contestualmente, con lo Statuto, vengono istituiti, quali organi principali delle Nazioni Unite, l'Assemblea Generale, il Consiglio di Sicurezza, il Consiglio Economico e Sociale, il Consiglio di Amministrazione Fiduciaria, la Corte Internazionale di Giustizia, e il Segretariato:

Assemblea generale

L'Assemblea Generale, artt. 9-22 dello Statuto delle Nazioni Unite, si compone di tutti i Membri delle Nazioni Unite, dove ogni stato ha non più di cinque rappresentanti. Può discutere qualsiasi questione od argomento che rientri nei fini dello Statuto, può fare raccomandazioni ai Membri delle Nazioni Unite od al Consiglio di Sicurezza, o agli uni ed all'altro, su qualsiasi di tali questioni od argomenti.
L'Assemblea Generale può esaminare i princìpi generali di cooperazione per il mantenimento della pace e della sicurezza internazionale, compresi i princìpi regolanti il disarmo e la disciplina degli armamenti; può discutere ogni questione relativa al mantenimento della pace e della sicurezza internazionale che le sia sottoposta da qualsiasi Membro delle Nazioni Unite; può richiamare l'attenzione del Consiglio di Sicurezza sulle situazioni che siano suscettibili di mettere in pericolo la pace e la sicurezza internazionale. Ogni Membro dell'Assemblea Generale dispone di un voto.
Le decisioni dell'Assemblea Generale su questioni importanti sono prese a maggioranza di due terzi dei Membri presenti e votanti. L'Assemblea Generale può istituire gli organi sussidiari che ritenga necessari per l'adempimento delle sue funzioni.

Consiglio di sicurezza

Il Consiglio di Sicurezza, ex artt. 23-32 dello Statuto, si compone di quindici Membri delle Nazioni Unite. La Repubblica di Cina, la Francia, l'Unione delle Repubbliche Socialiste Sovietiche, il Regno Unito di Gran Bretagna e l'Irlanda Settentrionale e gli Stati Uniti d'America sono Membri permanenti del Consiglio di Sicurezza. L'Assemblea Generale elegge dieci altri Membri delle Nazioni Unite quali Membri non permanenti del Consiglio di Sicurezza, avendo speciale riguardo, in primo luogo, al contributo dei Membri delle Nazioni Unite al mantenimento della pace e della sicurezza internazionale ed agli altri fini dell'Organizzazione, ed inoltre ad un'equa distribuzione geografica. I Membri non permanenti del Consiglio di Sicurezza sono eletti per un periodo di due anni. I Membri uscenti non sono immediatamente rieleggibili.

Corte internazionale di giustizia

La Corte Internazionale di Giustizia (artt. 92-96 dello Statuto) costituisce il principale organo giurisdizionale delle Nazioni Unite. Essa funziona in conformità allo Statuto annesso che è basato sullo Statuto della Corte Permanente di Giustizia Internazionale e forma parte integrante dello Statuto ONU.

Tutti i Membri delle Nazioni Unite sono ipso facto aderenti allo Statuto della Corte Internazionale di Giustizia. Uno Stato non Membro delle Nazioni Unite può aderire allo Statuto della Corte Internazionale di Giustizia alle condizioni da determinarsi caso per caso dall'Assemblea Generale su proposta del Consiglio di Sicurezza. Ciascun Membro delle Nazioni Unite si impegna a conformarsi alla decisione della Corte Internazionale di Giustizia in ogni controversia di cui esso sia parte. Se una delle parti di una controversia non adempie agli obblighi che le incombono per effetto di una sentenza resa dalla corte, l'altra parte può ricorrere al Consiglio di Sicurezza, il quale ha facoltà, ove lo ritenga necessario di fare raccomandazioni o di decidere circa le misure da prendere perché la sentenza abbia esecuzione. Inoltre l'Assemblea Generale od il Consiglio di Sicurezza o gli altri organi ONU possono chiedere alla Corte Internazionale di Giustizia un parere consultivo su qualunque questione giuridica.
Per quanto riguarda l'organizzazione, le competenze, la procedura e il funzionamento della CIG bisogna considerare le norme contenute nello Statuto della Corte internazionale di Giustizia del 26 giugno 1945 che testualmente prevede che la Corte è l'organo giudiziario principale dell'Organizzazione, costituita da un consesso di quindici magistrati indipendenti, eletti, senza riguardo alla loro nazionalità, fra le persone che godono della massima considerazione morale e che soddisfano alle condizioni richieste per l'esercizio nei loro paesi rispettivi delle più alte funzioni giudiziarie, o che sono dei giureconsulti di notoria competenza in materia di diritto internazionale.
La sede della Corte è stabilita all'Aja. Competenze direttamente riconosciute alla Corte sono tutti gli affari che le parti le sottoporranno, come pure tutti i casi specialmente previsti nella Carta delle Nazioni Unite e nei trattati e convenzioni in vigore.

Il Segretariato

Il Segretariato (artt. 97-101 Statuto) comprende un Segretario Generale ed il personale che l'Organizzazione possa richiedere. Il Segretario Generale è nominato dall'Assemblea Generale su proposta del Consiglio di Sicurezza. Egli è il più alto funzionario amministrativo dell'Organizzazione, agisce in tale qualità in tutte le riunioni dell'Assemblea Generale, del Consiglio di Sicurezza, del Consiglio Economico e Sociale, del Consiglio di Amministrazione fiduciaria, ed esplica altresì quelle altre funzioni che gli siano affidate da tali organi.
Il Segretario Generale presenta all'Assemblea Generale una relazione annuale sul lavoro svolto dall'Organizzazione e può richiamare l'attenzione del Consiglio di Sicurezza su qualunque questione che a suo avviso possa minacciare il mantenimento della pace e della sicurezza internazionale.
(15/02/2019 - StudenteLuca Passarini) Foto: 123rf.com

In evidenza oggi:
» Reversibilità alla moglie anche senza mantenimento
» Condominio: il convegno di StudioCataldi.it a Roma
» Lo statuto dei lavoratori
» Riforma processo civile e penale: verso l'epilogo
» Mancata mediazione: i giudici non sanzionano e lo Stato perde milioni di euro
Newsletter f t in Rss