Sei in: Home » Articoli

Come comportarsi in caso di denuncia

Condividi
Seguici

Ecco cosa fare nel caso in cui vieni a sapere che nei tuoi confronti è stata sporta denuncia
donna presenta esposto polizia
Avv. Luisa Camboni -
Con questo articolo si cercherà di rispondere, in modo chiaro e preciso, indicando o meglio consigliando cosa si può fare nel caso in cui si venga a conoscenza che qualcuno ha sporto, nei tuoi confronti, una denuncia.

  1. Denuncia: nozione
  2. Quale iter si apre dopo che è stata sporta la denuncia?
  3. Che fare se vieni a conoscenza di essere stato denunciato?

Denuncia: nozione

La denuncia è una dichiarazione con la quale si comunica alle autorità competenti - Procura della Repubblica, Carabinieri, Polizia, Guardia di Finanza - che si è verificato un reato, ovvero un comportamento cui il legislatore ricollega una sanzione penale, a causa dell'aggressione recata ad un bene giuridico meritevole di tutela.
La denuncia può essere sporta da chiunque e, cioè dalla vittima del reato, ma anche dalle persone che hanno avuto conoscenza diretta dell'evento criminoso.

Quale iter si apre dopo che è stata sporta la denuncia?

Una volta sporta denuncia si apre quella fase che tecnicamente viene indicata come "fase delle indagini preliminari". La denuncia - una volta raccolta dalle autorità competenti (per es. Carabinieri) - viene trasmessa alla Procura territorialmente competente e assegnata al Pubblico Ministero. Quest'ultimo se ritiene che la notizia di reato, contenuta nella denuncia, è fondata provvede all'iscrizione nel registro delle notizie di reato e delega per le indagini la polizia giudiziaria.
Si noti bene: la fase delle indagini è coperta da segreto.
Che significa?
Significa che, durante questa, nessuno può venire a conoscenza dell'attività che si sta svolgendo. Inoltre, non sarà possibile neppure sapere se si è stati iscritti nel registro degli indagati se non nel caso in cui si debba compiere un atto che richieda la tua partecipazione o, ancora, a conclusione delle indagini.

Che fare se vieni a conoscenza di essere stato denunciato?

La prima cosa è quella di venire a conoscenza per quale reato è stata presentata denuncia nei tuoi confronti. Per fare questo è necessario presentare una richiesta alla Procura della Repubblica nella quale chiedere che ti vengano comunicate le tue eventuali iscrizioni nel registro degli indagati. Nel caso in cui risultasse una tale iscrizione a questo punto ti viene comunicato il numero del procedimento, il Pubblico Ministero incaricato di avviare le indagini e il reato contestato.
Una volta venuto a conoscenza che nei tuoi confronti sono state avviate delle indagini, è bene che ti rivolga ad un avvocato il quale saprà consigliarti come comportarti in questa fase e, non solo, il tuo avvocato potrà anche svolgere investigazioni difensive da porre all'attenzione del Giudice.
Attenzione!!! Durante la fase delle indagini preliminari neppure l'avvocato può prendere visione del contenuto del fascicolo: potrà farlo in un momento successivo, ovvero quando verrà comunicato l'avviso di conclusione delle indagini.

Leggi anche:
Avv. Luisa Camboni - Studio Legale Avv.Luisa Camboni
Via Muraglia 57 09025 Sanluri (CA)
Tel/Fax 070 7567928
cell. 328 1083342 - mail: avv.camboni@tiscali.it - » Altri articoli dell'Avv. Luisa Camboni
Lo studio legale dell'Avv. Luisa Camboni offre disponibilità per domiciliazioni nel Foro di Cagliari e nel Foro di Oristano. L'Avv. Camboni offre anche un servizio di consulenza legale a pagamento.
» Scrivi all'Avv. Luisa Camboni «
(01/02/2019 - Avv.Luisa Camboni) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Danno biologico: aggiornate le tabelle del Tribunale di Roma
» Violenza donne: Codice Rosso è legge
» Il patto commissorio - guida legale
» Mantenimento: niente reato per il padre che riduce da sť l'assegno al figlio
» La Famiglia nel Diritto: 3 Crediti Formativi per avvocati

Newsletter f t in Rss