Sei in: Home » Articoli

Niente reddito di cittadinanza per chi ha risparmi

Non spetta il reddito di cittadinanza a chi è proprietario di seconda casa o di un'auto immatricolata di recente e anche se si ha un conto in banca di 5-6 mila euro
soldi euro scommesse

di Gabriella Lax - Niente reddito di cittadinanza non solo se si è proprietari di seconda casa o di un'auto immatricolata di recente ma anche se si ha un conto in banca di 5-6 mila euro. Quindi il reddito sarà riservato non solo a chi è senza lavoro ma soprattutto a chi non ha proprio un sostentamento, dunque non ha risparmi in banca.

No reddito di cittadinanza per chi ha risparmi

Ma non è l'unica pregante limitazione che caratterizza la misura fortemente voluta dai Cinque Stelle. Si ricorda, infatti, che se si è proprietari della prima casa l'incasso massimo per il reddito di cittadinanza sarà di massimo 480-500 euro. Ed ancora, ogni altra prestazione assistenziale, statale o locale, verrà detratta dal sussidio. Si tratta di una serie di requisiti che, come riporta il Corriere, restringono la platea di destinatari. Tornando ai requisiti essenziali, per i possibili 5 milioni di beneficiari, intanto un Isee familiare di circa 9mila euro al massimo; i componenti della famiglia non dovranno essere proprietari di una seconda casa, ma nemmeno di un'auto immatricolata di recente e non potranno avere qualche risparmio in banca, con un limite di circa 5-6mila euro. Quanto alla partenza, si ribadisce che il reddito di cittadinanza dovrebbe arrivare, non a febbraio come inizialmente stimato, ma dal mese di aprile. Allora per calcolare quanto andrebbe in media a ogni famiglia servirà dividere 6 miliardi per 1,8 milioni di famiglie e poi per 9 mesi (da aprile a dicembre). Si arriva a 370 euro al mese a famiglia: appena 65 in più dei 305 euro già dati in media ogni mese alle 380mila famiglie (oltre un milione di individui) beneficiarie del Rei, il sussidio per i più poveri varato nel 2017, che però prevede solo 2-2,5 miliardi l'anno e al massimo 187 euro al mese per un single. Questo significa che a prendere il sussidio pieno, ossia 780 euro mensili, dovranno essere proprio in pochi.

(21/12/2018 - Gabriella Lax)

In evidenza oggi:
» Tutti i bonus e le agevolazioni per chi è senza reddito
» Addio definitivamente all'assegno di divorzio con la nuova convivenza
» Pensioni quota 100
» Overbooking: tutto quello che devi sapere
» L'estradizione
Newsletter f g+ t in Rss