Sei in: Home » Articoli

Whatsapp: dal 2017 addio sui vecchi telefoni

L'app di messaggistica più usata al mondo abbandonerà i dispositivi obsoleti, a partire dal Blackberry
concetto di comunicazione e condivisione tramite whatsapp

di Marina Crisafi – Dal prossimo anno Whatsapp non funzionerà più sui vecchi telefonini. L'annuncio era già stato dato a febbraio sul blog dell'app di messaggistica, ma ora la scadenza si avvicina.

"Nel guardare avanti verso i nostri prossimi sette anni, vogliamo concentrare i nostri sforzi sulle piattaforme mobili che la stragrande maggioranza delle persone usa" si legge nel post pubblicato dall'azienda.

Ma quali sono i dispositivi più datati che saranno gradualmente abbandonati? Proprio quelli attraverso i quali, l'app di messaggistica più usata al mondo, acquisita da Facebook nel 2014, è stata lanciata nel 2009, Nokia E Blackberry (che all'epoca corrispondevano a 7 telefoni su 10). L'azienda si lascerà indietro questi modelli oggi obsoleti, perché, si legge ancora nel post, "sebbene questi dispositivi mobili siano stati una parte importante della nostra storia – non hanno le funzionalità necessarie - di cui abbiamo bisogno per espandere le funzioni della nostra app in futuro''. Tra cui ad esempio, il nuovo servizio di videochiamate (lanciato da poco) per dispositivi iOS, Android e Windows, e il test su una serie di funzioni per la personalizzazione dei messaggi (come disegni e stickers).

Così, chi è in possesso dei seguenti telefonini si prepari a non avere più il supporto di Whatsapp: BlackBerry OS e BlackBerry 10, Nokia S40, Nokia Symbian S60, Android 2.1 e 2.2, Windows Phone 7 e iPhone 3GS/iOS 6".

Il termine, tuttavia, originariamente fissato alla fine del 2016, è stato posticipato a fine giugno dell'anno prossimo, ma soltanto per i sistemi operativi: BlackBerry, BlackBerry 10, Nokia S40 e Nokia Symbian S60.

Quindi, per chi vuole continuare a usare l'app, sarà il caso di rassegnarsi a cambiare cellulare.

(04/12/2016 - Marina Crisafi) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Mancato mantenimento figli: reato anche se non c'è stato di bisogno
» Salvini: presto censimento o anagrafe dei Rom
» Assegno di invalidità: l'accertamento dei requisiti per il riconoscimento
» Il Ctu deve essere pagato da tutti
» Arriva il decreto dignità


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss