Sei in: Home » Articoli

Novità editoriali: Il concordato preventivo e agli accordi di ristrutturazione dei debiti

Negli scenari inquietanti e complessi di una crisi economica mondiale è sempre più necessario fare ricorso a strumenti legali che possano aiutare le imprese ad uscire da contigenze economico-finanziarie sfavorevoli. In questo contesto, l'istituto del concordato preventivo, soprattutto dopo gli interventi legislativi degli ultimi anni che ne hanno signifcativamente mutato le finalità, si propone di venire incontro alle esigenze dell'imprenditore consentendogli di uscire da uno "stato di crisi" trovando un accordo con i creditori per ottenere attraverso la soddisfazione anche parziale dei creditori, l'estinzione totale dei debiti e conseguire così il risanamento della sua attività economica. La quida illustra gli iter e le procedure del concordato preventivo a partire dalla domanda di ammissione alla procedura, sino al provvedimento di omologa e alla successiva fase di esecuzione del concordato. Nel testo sono anche disponibili le principali formule per la redazione di atti inerenti al procedimento e le più significative sentenze di merito e di legittimità intervenute negli ultimi anni. Completa il manuale un'appendice normativa con gli articoli del titolo terzo della legge fallimentare. Il testo è stato pensato per venire incontro alle esigenze pratiche degli operatori del diritto, privilegiando dunque una illustrazione semplice e completa degli istituti che regolano la materia.
Autori: Roberto Cataldi e Francesca Romanelli
Il volume è in vendita in edicola esclusivamente in abbinamento a Italia Oggi a Euro 7,90
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(15/03/2010 - Notiziario)
Le più lette:
» Cassazione: il giudice non può mortificare gli avvocati con compensi irrisori
» Il figlio che non aiuta i genitori commette reato
» Anatocismo: cacciato dalla porta, torna dalla finestra
» Sesso in macchina: cosa si rischia oggi?
» Multe e bolli: come si rottamano e cosa si risparmia
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF