Sei in: Home » Articoli

Cassazione: giro di vite contro le costruzioni in zone franose. Scatta il sequestro se c'è pericolo per pubblica incolumita'

Dopo i recenti fatti di cronaca su quanto accaduto a Messina, la Corte di Cassazione è intervenuta con un giro di vite contro le costruzioni in zone a rischio frana. Secondo la Corte scatta il sequestro preventivo degli immobili costruiti a ridosso di zone con rischio frana o che comunque siano stati realizzati senza tenere conto delle fognature e di un adeguato sistema drenante che possa facilitare il deflusso delle acque. La decisione è della prima sezione penale (sentenza n. 40034/2009) che ha confermato un decreto di sequestro preventivo emesso dal gip in relazione a un campo di calcetto e adl alcuni fabbricati a rischio di rovina e sui quali i proprietari non avevano provvedito ad intervenire. In sostanza, spiega la Corte, se sussiste un imminente pericolo per la pubblica incolumità per il possibile allargamento del fenomeno franoso deve scattare una misura preventiva.
Altre informazioni su questa sentenza
(15/10/2009 - Roberto Cataldi)
Le più lette:
» Multa di 3mila euro per gli avvocati che non "denunciano" il cliente sospetto
» Pensioni: allo studio lo sconto di tre anni per l'uscita anticipata delle donne
» Per amici e parenti l'avvocato può anche lavorare gratis
» Ciclisti: arriva il divieto di sorpasso a meno di 1,5 metri
» Separazione: va mantenuta la ex disoccupata anche se può trovarsi un lavoro
In evidenza oggi
Divorzio: addio all'assegno alla moglie che va a stare con un altroDivorzio: addio all'assegno alla moglie che va a stare con un altro
Come si redige il ricorso per Cassazione? La "road map" in una sentenza della Suprema CorteCome si redige il ricorso per Cassazione? La "road map" in una sentenza della Suprema Corte
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF