Sei in: Home » Articoli

Influenza: i consigli per fronteggiare l'epidemia in una circolare del Ministero del Welfare

Il ministero del Welfare ha diffuso una circolare sulla "Prevenzione e controllo dell'influenza" contenente una serie di indicazioni su come fronteggiare l'epedemia stagionale. Il documento contiene anche informazioni sulle principali misure di prevenzione, sulla vaccinazione e sui soggetti a rischio. La trasmissione del virus dell'influenza, si legge nella circolare "si può verificare per via aerea attraverso le gocce di saliva di chi tossisce o starnutisce, ma anche attraverso il contatto con mani contaminate dalle secrezioni respiratorie. Per questo, una buona igiene delle mani e delle secrezioni respiratorie può giocare un ruolo importante nel limitare la diffusione dell'influenza". La vaccinazione è comunque la migliore forma di prevenzione che i soggetti a rischio dovrebbero fare nel periodo che va dall'inizio di ottobre fino a fine dicembre. Secondo quanto spiega il Ministero ogni anno l'influenza determina circa 8.000 decessi.
Sono utili a ridurre la trasmissione del visur - si legge nella circolare -  le seguenti azioni:

1. Lavaggio delle mani (in assenza di acqua, uso di gel alcolici)

2. Buona igiene respiratoria (coprire bocca e naso quando si starnutisce o tossisce, trattare i fazzoletti e lavarsi le mani)

3. Isolamento volontario a casa di delle persone con malattie respiratorie febbrili specie in fase iniziale

4. Uso di mascherine da parte delle persone con sintomatologia influenzale quando si trovano in ambienti sanitari (ospedali)

Tali misure si aggiungono a quelle basate sui presidi farmaceutici (vaccinazioni e uso di antivirali)

Approfondimento e testo della circolare
Continua »»
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(02/09/2009 - Roberto Cataldi)
Le più lette:
» Mediazione e negoziazione assistita: casi di obbligatorietà e aspetti procedurali
» Divorzio: addio definitivo all'assegno se lei convive con un altro
» Avvocato si cancella dall'albo per fare il becchino
» Milleproroghe: le misure per gli avvocati
» L'appello incidentale nel processo del lavoro
In evidenza oggi.
Falsi certificati di malattia: carcere e multe fino a 1.600 euro anche per il medico
Avvocati: nullità della notifica dell'atto di appello eseguita nei confronti del difensore non più iscritto all'albo
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF