Sei in: Home » Articoli

In libreria: Il diritto di famiglia nella dottrina e nella giurisprudenza

L'Opera mira a offrire all'interprete una trattazione esaustiva delle tematiche tradizionali come dei nuovi orizzonti del diritto di famiglia e, nel contempo, risponde alle esigenze dell'operatore pratico, bisognoso di uno strumento di facile consultazione e di immediato collegamento con la prassi delle corti. Con tale chiave di lettura metodologica, il fine ultimo dell'impegno interpretativo degli Autori è stato la ricostruzione del diritto "vivente" che regola le moderne dinamiche familiari. Ogni parte dell'opera accanto all'approfondimento dottrinale, pone un analitico resoconto delle più importanti pronunce delle diverse corti, evidenziando con particolare attenzione le tendenze, i revirements, gli orientamenti contrastanti, non soltanto tra le diverse autorità giudicanti (di merito e di legittimità) ma, altresì, rispetto alle distinte posizioni della dottrina. Il V volume, in particolare, si prefigge la finalità di leggere ed interpretare in maniera critica e dogmatica le recentissime novità normative (negozio di destinazione, affidamento condiviso, patto di famiglia) e le proposte di legge (pacs, cognome familiare) che, in via diretta od indiretta, interessano il diritto di famiglia.


- Prezzo: € 64.00
- Giappichelli 2007
- Pagine 568

Acquista on line

Cerca altri libri:



Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(10/07/2007 - Recensione)
Le più lette:
» Multe: quando scadono?
» Avvocati: gli errori che rischiano di ostacolare la carriera
» Lotteria degli scontrini in arrivo
» Catene di Sant'Antonio su Whatsapp: chi c'è dietro e chi ci guadagna
» Papa: ci vuole un "grande coraggio" oggi per sposarsi
In evidenza oggi.
Charlie Hebdo: esercizio del diritto di satira o lesione della dignità delle vittime?
Alcune considerazioni di Gino M.D. Arnone relative al macabro accostamento pietanze-morti sono tuttora valide dopo l'ennesima, ripugnante vignetta del settimanale satirico
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF