Sei in: Home » Articoli

Cassazione: la vittima indossa i jeans? la violenza sessuale non va esclusa

La Terza Sezione Penale della Corte di Cassazione (Sent. n. 22049/2006) ha stabilito che la violenza sessuale non va esclusa dal semplice fatto che la vittima dello stupro indossasse i jeans. I Giudici del Palazzaccio, in particolare, cambiando radicalmente orientamento, hanno precisato che "l'attendibilità della vittima della violenza sessuale non può essere inficiata dal fatto che la stessa indossasse i jeans al momento dello stupro, posto che la paura di ulteriori conseguenze potrebbe avere determinato la possibilità di sfilare i jeans più facilmente".
Leggi la motivazione della sentenza
(11/07/2006 - Avv.Cristina Matricardi)
Le più lette:
» Avvocati e professionisti: è nata la prima polizza a tutela delle parcelle
» In arrivo gli sportelli di prossimità, dove non ci sono più i tribunali
» Separazione: addebito al marito per l'amicizia intima che fa sospettare il tradimento
» Trasferimento di strumenti finanziari come ipotesi di donazione diretta ad esecuzione indiretta
» Pensioni: riscatto gratis laurea legato al merito
In evidenza oggi
Unioni civili: sono famiglie a tutti gli effetti, sì alla stepchild adoptionUnioni civili: sono famiglie a tutti gli effetti, sì alla stepchild adoption
Le chat su WhatsApp valgono come provaLe chat su WhatsApp valgono come prova
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF