Sei in: Home » Articoli

Cassazione: prova dell'infedeltà e addebito della separazione

Corte di Cassazione civile, sezione prima, sentenza n. 742 del 19 Gennaio 2015
separazione mobbing stalking violenza

di Licia AlbertazziCorte di Cassazione civile, sezione prima, sentenza n. 742 del 19 Gennaio 2015. 

Se il marito frequenta locali di lap dance ma è provata soltanto la condotta extraconiugale della moglie, è legittimo che il giudice del merito addebiti la separazione a quest'ultima. Lo ha deciso la Cassazione nella sentenza in oggetto, pronunciandosi in merito al ricorso promosso dall'interessata, finalizzato a una revisione delle condizioni di separazione.

Il giudice del merito è libero di attingere il proprio convincimento da quelle prove o risultanze di prove che ritenga più attendibili e idonee alla formazione dello stesso, essendo sufficiente, ai fini della congruità della motivazione del relativo apprezzamento, che da questa risulti che il convincimento nell'accertamento dei fatti si sia realizzato attraverso una valutazione dei vari elementi probatori acquisiti al giudizio, considerati nel loro complesso”. 

In definitiva, dalle risultanze del caso è emerso che di fatto solo la moglie è stata colta in atteggiamenti inequivocabili, confermanti la sua attività extraconiugale, ponendo in essere in pubblico comportamenti idonei a danneggiare la reputazione del marito. 

Mentre non è sufficiente che quest'ultimo abbia frequentato locali di lap dance, avendo ritenuto il giudice del merito che “non era stata dimostrata da parte del marito di ulteriori comportamenti contrari agli obblighi derivanti dal matrimonio, né che il predetto, durante la vita coniugale, abbia omesso di contribuire adeguatamente al mantenimento della famiglia”. Il ricorso è dichiarato inammissibile poiché le censure proposte dall'interessata sono finalizzate a ottenere un nuovo esame nel merito della questione, avendo la stessa genericamente contestato determinate risultanze attinenti al fatto

Vai al testo della sentenza 742/2015
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(31/01/2015 - Licia Albertazzi)
Le più lette:
» Avvocati: fino a mille euro per ogni figlio
» Quali beni non possono essere pignorati?
» Giovani avvocati: fino a tremila euro per master e titoli
» Anatocismo: cacciato dalla porta, torna dalla finestra
» Condominio: per la telecamera sulle parti comuni l'unanimità non serve
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF