Sei in: Home » Articoli

Pubblicita': Antitrust, ingannevole quella su gilet alta visibilita'

L'Antitrust ha giudicato ingannevole il messaggio pubblicitario che promuoveva l'acquisto del 'gilet alta visibilita'', pubblicato su un catalogo, a settembre 2003, dalla societa' D-Mail. A denunciare il caso un consumatore per il quale la pubblicita' induceva in errore, presentando il prodotto come 'omologato' e in relazione alle disposizioni in materia del nuovo Codice della Strada. Al gilet venivano attribuite caratteristiche che in quel momento non erano ancora state definite dal Ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture. Dall'altra parte la D-Mail spiegava che l'omologazione riguardava le direttive comunitarie 'in materia di dispositivi di protezione individuale', a cui pero' non si faceva riferimento nella pubblicita'. Solo il 30 dicembre 2003 un decreto del Ministero ha definito le caratteristiche dei giubotti e bretelle catarifrangenti, idonei all'uso previsto dal Codice della Strada, prorogando al 1 aprile l'entrata in vigore dell'obbligo di indossare indumenti ad alta visibilita'. Quindi la decisione dell'Antitrust deriva dal fatto che il prodotto prospettava come omologato un prodotto a fronte di una normativa non ancora stabilita, esponendo i consumatori al rischio di un acquisto inutile.
Cio', anche se le norme definite poi siano risultate le stesse del prodotto della D-Mail, ma l'operatore non poteva avere certezza delle proprie previsioni normative.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(01/04/2004 - Adnkronos)
Le pių lette:
» Equitalia: chiedere il pagamento rateale non significa ammettere il debito
» Cassazione: non presentarsi all'udienza č remissione tacita di querela
» Stalking bancario: reato anche per l'incaricato dell'agenzia di recupero crediti
» Multe: quali sono i "vizi" che le rendono nulle?
» Risarcimento danni: in arrivo le tabelle uniche nazionali
In evidenza oggi
Omicidio stradale: arriva una nuova riformaOmicidio stradale: arriva una nuova riforma
Scuola: addio alle sospensioni, per gli indisciplinati ci sono i lavori socialmente utiliScuola: addio alle sospensioni, per gli indisciplinati ci sono i lavori socialmente utili
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF