Sei in: Home » Articoli

Cassazione: "Sei un pezzente" e' una vera ingiuria

Rivolgersi a qualcuno dandogli del 'pezzente' e' una vera ingiuria passibile di condanna penale. La Corte di Cassazione interviene di nuovo sulle espressioni lecite e su quelle da mettere al bando, sottolineando il grado di offensivita' di questa parola. E' per questo motivo che una suocera si e' vista confermare la condanna per il reato di ingiuria per aver redarguito la nuora dandogli della ''pezzente''. Condannata dalla Corte d'appello del capoluogo ligure nel marzo del 2002, la suocera ha protestato in Cassazione, sostenendo che la discussione con la nuora non aveva in se' nulla di ingiurioso. Si trattava in sostanza di un semplice sfogo. La Quinta sezione penale, pero', non ha condiviso la difesa del legale della signora e, bocciando il ricorso, ha osservato come una espressione di questo tipo, in qualunque contesto venga pronunciata, resta ''inequivocabilmente ingiuriosa''. Aver redarguito la nuora, non solo costera' alla suocera la condanna per ingiuria ma anche il pagamento delle spese processuali.
(15/12/2003 - Roberto Cataldi)
Le più lette:
» La buona fede contrattuale
» Decreto ingiuntivo: quando si prescrive?
» Rumori in condominio: quando possono fondare il reato di disturbo della quiete
» Avvocati: online la nuova banca dati gratuita
» Fino a 169 euro di multa per chi guida troppo piano
In evidenza oggi
Papa: società "stolta" che costringe i vecchi a lavorare e i giovani a restare disoccupatiPapa: società "stolta" che costringe i vecchi a lavorare e i giovani a restare disoccupati
Radiato dall'albo l'avvocato senza moraleRadiato dall'albo l'avvocato senza morale
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF