Sei in: Home » Articoli

Allattamento al seno in pubblico: emanata la direttiva

Mai più divieti. Il ministro per la P.A., Marianna Madia ha emanato ieri la direttiva per tutti gli uffici
mamma allatta al seno il proprio bambino

di Marina Crisafi - Sì al diritto delle madri di allattare al seno ovunque si trovino, anche se in un ufficio pubblico. Come annunciato nei giorni scorsi, a seguito dell'episodio che aveva visto protagonista una mamma di Biella allontanata da un ufficio postale perché allattava il proprio bambino di tre mesi (leggi: "Allattamento al seno non può essere vietato in pubblico"), il ministro per la P.A., Marianna Madia, ha emanato ieri una direttiva ad hoc.

Il provvedimento, rivolto a tutti gli uffici della pubblica amministrazione, obbliga ad assumere in merito azioni positive, comportamenti collaborativi e in ogni caso a non adottare condotte che ostacolino le esigenze di mamme e bambini.

L'allattamento, si legge infatti sul sito della Funzione Pubblica, "è un diritto fondamentale dei bambini e le madri devono essere sostenute nella realizzazione del desiderio di allattare". 

Tale diritto, inoltre, si ricorda, "è riconosciuto dalla legislazione comunitaria e nazionale. La direttiva 2006/141/CE richiama il principio della promozione e della protezione dell'allattamento al seno e la necessità di non scoraggiare la stessa pratica".

(04/02/2017 - Marina Crisafi) Foto: 123rf.com
Le più lette:
» Il rifiuto di sottoporsi ad alcoltest può risultare non punibile
» In arrivo gli sportelli di prossimità, dove non ci sono più i tribunali
» Avvocati e professionisti: è nata la prima polizza a tutela delle parcelle
» Fermo amministrativo: la giurisdizione
» Obbligare la moglie a discutere è reato
In evidenza oggi
Avvocati e professionisti: è nata la prima polizza a tutela delle parcelleAvvocati e professionisti: è nata la prima polizza a tutela delle parcelle
Violenza donne: rispunta la castrazione chimicaViolenza donne: rispunta la castrazione chimica
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF