Cassazione: i provvedimenti c.d. 'de potestate' sono ricorribili per Cassazione?

Un chiarimento dalla Cassazione - sentenza n. 9203 del 7 Maggio 2015
giudice sentenza martello
di Licia AlbertazziCorte di Cassazione civile, sezione prima, sentenza n. 9203 del 7 Maggio 2015. 

I provvedimenti che limitano la potestà (in questo caso, dei genitori) sui figli minori sono suscettibili di ricorso in Cassazione

Nel caso di specie una madre, che a seguito di tormentate vicende familiari (separazione dei coniugi, frequenti liti tra di loro che hanno portato i genitori a servirsi delle figlie come deterrente) si è vista colpire da tale provvedimento, con conseguente affidamento delle figlie ai servizi sociali, propone ricorso straordinario in Cassazione ex art. 111 Costituzione.

Premettendo che i figli nati fuori dal matrimonio, secondo consolidato orientamento legislativo, sono equiparati a quelli legittimi, la Suprema corte rileva come ai provvedimenti “de potestate”, ex art. 317bis codice civile viene conferita definitiva autonomia, “assimilando i provvedimenti conclusivi sull'affidamento dei minori, adottati dal competente Tribunale minorile, a quelli sul medesimo tema pronunciati nei giudizi di separazione e divorzio, con figli minori”. 

I provvedimenti de potestate sono quei tipi di atti giudiziali, di competenza del Tribunale dei minori, che limitano o escludono la potestà o ne sanciscono la decadenza. 

La Suprema Corte ne stabillisce la non ricorribilità presso di sé poiché essi, per definizione (andando a regolare rapporti che per natura sono dinamici) hanno “efficacia non stabile ma temporanea” e sono dunque revocabili in ogni momento, su proposta motivata dell'interessato. Il ricorso è dunque dichiarato inammissibile.

Vai al testo della sentenza 9203/2015
(15/05/2015 - Licia Albertazzi)
Le più lette:
» Avvocati: cassazionisti senza esami per tutti gli iscritti ante riforma
» Avvocati: albi online senza segreti
» Tribunale di Fermo: inammissibili i capitoli di prova se contengono le parole "vero che". Tu cosa pensi?
» Padre immaturo? Il figlio va con la madre
» Affitto: la cauzione va restituita anche in caso di danni
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
bottone newsletter Icona Facebook Icona Rss Icona Google plus Icona twitter Icona linkedin
Print Friendly and PDF