La patologia cardiaca (cardiopatia ischemica) trova la sua eziologia nella arterosclerosi coronarica, derivante sia da fattori genetici che individuali, che da fattori esterni, come stress fisici o impegni lavorativi. Nella specie appare indubbio che la parte ricorrente, che svolgeva l' attività di vigile urbano, svolgeva attività sia interna che esterna, ed era esposto a perfrigerazioni o rigori invernali o quanto meno ad alterazioni di temperatura, che possono incidere anche nella genesi di un eventuale vaso - spasmo; né, osserva l'autorità giudicante, la predisposizione genetica può escludere la causalità (o concausalità) del servizio sull'insorgere della patologia, sicché sono da rigettare le deduzioni dell'Amministrazione anche di ordine istruttorio.

Corte dei conti Toscana, sentenza 1.2.2008 n. 66
Condividi
Feedback

Link correlati:
http://www.laprevidenza.it

In evidenza oggi: