Sei in: Home » Articoli

Protesto illegittimo: diritto al risarcimento del danno non patrimoniale

La Terza Sezione Civile della Corte di Cassazione, con sentenza n. 6732/05, ha affermato che quando un imprenditore subisce illegittimamente il protesto di un assegno bancario ha diritto al risarcimento, da parte della banca, dei danni non patrimoniali conseguenti alla lesione della sua reputazione professionale, a prescindere dall'accertamento di un fatto reato. Sul punto i Giudici della Suprema Corte hanno infatti spiegato che la dignità sociale e professionale dell'imprenditore è un bene costituzionalmente tutelato.
(04/05/2005 - Roberto Cataldi)
In evidenza oggi:
» Avvocati e gratuito patrocinio: compensi più equi
» Voucher lavoro: cosa cambia dopo il decreto dignità
» La diffida ad adempiere
» Malattie professionali: quali sono riconosciute dall'Inail
» Fisco pignora 300mila euro: Codacons a rischio chiusura

Newsletter f g+ t in Rss