Sei in: Home » Articoli
 » Previdenza

Previdenza e assistenza: omissione ed evasione contributiva

Condividi
Seguici

Le Sezioni Unite Civili della Corte di Cassazione, con sentenza n. 4808 dello scorso 7 marzo 2005, hanno stabilito che la fattispecie dell’omissione contributiva in materia di previdenza e assistenza, deve ritenersi limitata all’ipotesi del solo mancato pagamento dei contributi da parte del datore di lavoro, in presenza di tutte le denunce e registrazioni prescritte dalla legge. Scatta invece l’evasione contributiva quando manca anche uno solo degli altri necessari adempimenti, in quanto strettamente funzionali al regolare svolgimento dei compiti di istituto dell'ente previdenziale ed alla tempestiva soddisfazione dei diritti pensionistici dei lavoratori assicurati.
(01/04/2005 - Roberto Cataldi)
In evidenza oggi:
» La Famiglia nel Diritto: 3 Crediti Formativi per avvocati
» Avvocato whistleblower: potrà denunciare giudici e cancellieri in anonimo
» Il reato di bancarotta
» Mantenimento: niente reato per il padre che riduce da s l'assegno al figlio
» Ecco la riforma del processo penale

Newsletter f t in Rss