Stefano Lenghi

Ultimi articoli pubblicati dall'autore Stefano Lenghi:

Trasferimento del lavoratore ad altra unità: diritto ad una sede più vicina, ove la prestazione possa soddisfare altrettanto proficuamente le ragioni aziendali
Trasferimento del lavoratore e principio di buona fede e correttezza

Licenziamento per giustificato motivo: per la Cassazione l'onere della prova dell'impossibilità del repêchage è a totale carico del datore
Un'occasione per rivisitare il concetto di "giustificato motivo obiettivo" di licenziamento

Licenziamento nullo se la contestazione disciplinare non è specifica
Dalla Cassazione un'autorevole conferma del suo magistero e un'occasione per ricapitolare principi e modelli operativi di comportamento in materia di contestazione disciplinare

Jobs Act e controlli a distanza dei lavoratori
Guida teorico-operativa per gestire correttamente i controlli a distanza mediante tecnologie

Lavoratore che usa pc, internet e e-mail per fini personali: non sempre punibile con il licenziamento
Dalla Suprema Corte una conferma del proprio magistero

Sanzione disciplinare della sospensione dal servizio e dalla retribuzione: illegittima, per la Cassazione, se violato l'onere di affissione del codice disciplinare.
Un'occasione per riesplorare l'onere datoriale di affissione della normativa disciplinare in luogo accessibile a tutti

Sanzione disciplinare della sospensione dal servizio e dalla retribuzione: illegittima, per la Cassazione, se violato l'onere di affissione del codice disciplinare
Un'occasione per riesplorare l'onere datoriale di affissione della normativa disciplinare in luogo accessibile a tutti

Jobs Act e disciplina delle mansioni: quale riforma dall'art.3 del Decreto Legislativo 15 giugno 2015 n.81?
Mansioni del lavoratore e jus variandi datoriale nella vigente riforma del Jobs Act.

Lo stimolo del Quantitative Easing non basta
Senza 'riforme strutturali', che rafforzino il Quantitative Easing, nessuna ripresa economica dell'Eurozona (parola di Draghi!)

Nessuna cessione di ramo d'azienda, se l'articolazione organizzativa ceduta non presenta autonomia funzionale
Dalla Cassazione una conferma del magistero di legittimità e della Corte di Giustizia europea

Jobs Act e contratto di somministrazione di lavoro
Dalla proposta di riforma del Governo, oltre a vantaggi per imprese e lavoratori, rilevanti prospettive di impulso alla creazione di nuova stabile occupazione

Jobs Act e mutamenti delle mansioni: un intervento per coniugare le garanzie del lavoratore con le esigenze dell'impresa e dei suoi stessi collaboratori (un primo flash).
Lo jus variandi datoriale in materia di mansioni nella filosofia e nelle linee di riforma del Jobs Act: verso quali nuovi assetti normativi?

Viaggiando nel Jobs Act: licenziamento del lavoratore ed offerta datoriale di conciliazione per evitare il giudizio di impugnazione (un primo flash sul nuovo tipo di conciliazione).
Licenziamento ed offerta datoriale di conciliazione: dal Jobs Act un nuovo strumento per deflazionare il contenzioso giudiziario del lavoro.

Cassazione: Legittimo il licenziamenteo del lavoratore in malattia che usa l'auto aziendale durante le fasce orarie di reperibilità
La Cassazione torna ancora sulla distinzione tra giusta causa e giustificato motivo soggettivo

Cassazione: illegittimo il licenziamento del dipendente di un supermercato che consuma vino in vendita per "dimenticare" problemi familiari
Il dipendente non aveva precedenti disciplinari. Colto a consumare confezioni di vino in vendita per un bisogno immediato scaturito da insorti problemi familiari era stato licenziato.

Operazioni di esternalizzazione (outsourcing) ed internalizzazione dei processi produttivi su territorio italiano nel contesto del vigente ordinamento giuslavoristico: tipologie contrattuali, modelli di gestione ed indicazioni operative.
Decentramento ed internalizzazione dei processi produttivi nel vigente ordinamento giuslavoristico: tipologie contrattuali, modelli di gestione ed indicazioni operative.

Lavoro subordinato o collaborazione non subordinata? Contributo ad una più chiara e compiuta identificazione degli elementi caratterizzanti il lavoro dipendente.
La distinzione tra lavoro subordinato e tipologie contrattuali di collaborazione non subordinata

Somministrazione irregolare e distacco illecito: per il Ministero del Lavoro (Interpello n.27 del 07 novembre 2014) non si applicano le sanzioni per il lavoro nero (un'occasione per rivisitare il concetto di 'datore di lavoro' e non solo....).
Nel caso di somministrazione irregolare o distacco illecito, per il Ministero del Lavoro, niente sanzioni per il lavoro nero (un'occasione per rivisitare il concetto di

Commessa che, mediante accorgimento fraudolento, acquista un capo di abbigliamento ad un prezzo inferiore: per la Cassazione giusta causa di licenziamento, nonostante la tenuità del danno
Nota alla sentenza Cass.Lav.18 settembre 2014,n.19684 a cura del Prof. Avv. Stefano Lenghi .

Attività del lavoratore resa a favore di terzi durante l'assenza per malattia e con essa incompatibile: un ennesimo si della cassazione alla legittimità del licenziamento per giusta causa (nota a sentenza Cass. Civ. Lav., 07 ottobre 2014 n. 21093).