Decreto riaperture 2022: in vigore dal 25 marzo le nuove regole Covid con le disposizioni su obbligo vaccinale, green pass e mascherine

Decreto riaperture in vigore dal 25 marzo

[Torna su]

In data 17 marzo 2022 il Consiglio dei Ministri ha approvato il c.d. nuovo Decreto Covid (o Decreto riaperture), n. 24/2022 (sotto allegato) il cui testo è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 24 marzo per entrare in vigore il giorno successivo.

Numerose le novità introdotte dal testo che dovrebbe finalmente consentire un ritorno alla normalità ma che di fatto "riserva" all'esecutivo la possibilità di intervenire fino al 31 dicembre, pur in assenza dello stato d'emergenza, adottando una o più ordinanze contenenti misure derogatorie semplicemente comunicandole alle Camere.

Dato fondamentale da citare è che lo stato di emergenza - in vigore dal 31 gennaio 2020 - cesserà il 1° aprile 2022.

Vediamo nel dettaglio il contenuto della normativa.

Isolamento e autosorveglianza

[Torna su]

Dal 1° aprile 2022 continua ad essere fatto divieto, per le persone risultate positive al Covid-19, di spostarsi dalla propria abitazione o dimora fino a quando non ci sarà un ufficiale certificato di guarigione. La cessazione del regime di isolamento consegue all'esito negativo di un test antigenico rapido o molecolare.

Chiunque sia entrato in contatto con persone positive al Covid-19 dovrà applicare una autosorveglianza, la quale consisterà nell'indossare dispositivi di protezione di tipo FFP2 qualora si trovassero al chiuso o in luoghi affollati, questo fino al decimo giorno dalla data dell'ultimo contatto con il soggetto positivo. Il test antigenico o molecolare dovrà essere effettuato, presso la propria abitazione, soltanto nel caso in cui compaiano dei sintomi.

Dispositivi di protezione

[Torna su]

Vige ancora l'obbligo di utilizzare i dispositivi di protezione delle vie respiratorie in tutti i luoghi al chiuso fino al 30 aprile 2022. La mascherina di tipo FFP2 dovrà essere usata in luoghi quali, a titolo esemplificativo: mezzi di trasporto, centri commerciali, treni, funivie, seggiovie, teatri, sale cinematografiche.

Green Pass

[Torna su]

Fino al 30 aprile 2022 il Green Pass continuerà ad essere necessario sebbene rimodulato. Mentre, dal 1° maggio 2022, non ci sarà più alcun obbligo di esibizione. Unica eccezione: le visite in ospedale ed RSA che prevedono ancora il Super Green Pass fino al 31 dicembre 2022.

Dal 1° aprile 2022, per consumare un caffè, mangiare all'aperto, entrare in musei, in negozi, negli uffici pubblici, in banca, così come per soggiornare in strutture alberghiere, non sarà più necessaria l'esibizione del Green Pass. Eliminato, sempre dal 1° aprile 2022, il Green Pass per metro, tram e bus; permane l'obbligo del green pass base per i mezzi a lunga percorrenza e per i ristoranti al chiuso.

Fino al 30 aprile 2022 rimarrà obbligatorio il Super Green Pass per alcuni posti al chiuso: cinema, discoteche, centri benessere e cerimonie religiose.

Obblighi vaccinali

[Torna su]

L'obbligo vaccinale rimane in capo agli over 50 - nonchè per personale della scuola e insegnanti, polizia locale, personale della difesa, soccorso pubblico e polizia penitenziaria - fino al 15 giugno 2022.

Per il personale sanitario e delle RSA l'obbligo, invece, rimane sino al 31 dicembre 2022, con sospensione dal lavoro e dallo stipendio.

Scarica pdf Decreto riaperture n. 24/2022

Foto: 123rf.com
In evidenza oggi: