In caso di video o immagini di minori la richiesta può essere fatta anche dai genitori o dagli esercenti la responsabilità genitoriale o la tutela
parola inglese revenge vendetta

Revenge porn nel decreto capienza

[Torna su]

Il decreto capienza approvato dal Consiglio dei ministri non si occupa solo delle riaperture dei locali pubblici, stadi, musei, cinema, teatri, ma abbraccia invece una questione relativa alle vittime di "revenge porn", nel delicato aspetto della tutela dei minori (vedi anche Decreto capienze: tutte le novità).

Revenge porn, over 14 dal Garante Privacy

[Torna su]

Nello specifico, la bozza del decreto approvato in Cdm chiarisce che «Chiunque, compresi i minori ultraquattordicenni, abbia fondato motivo di ritenere che immagini o video a contenuto sessualmente esplicito che lo riguardano, destinati a rimanere privati, possano essere oggetto di invio, consegna, cessione, pubblicazione o diffusione senza il suo consenso, può rivolgersi, mediante segnalazione o reclamo, al Garante».

Titolari della richiesta

[Torna su]

Il decreto chiarisce ancora che «quando le immagini o i video riguardano minori, la richiesta al Garante può essere effettuata anche dai genitori o dagli esercenti la responsabilità genitoriale o la tutela».

Condividi
Feedback

Foto: 123rf.com
In evidenza oggi: