La criptovaluta voluta da Facebook non si chiamerà più "Libra". Un nome nuovo simbolo di indipendenza e ambizione
mano che mostra bitcoin e valutazione criptovalute in borsa

Criptovalute, arrivano Diem e Dollar Diem

[Torna su]

C'era tanta attesa per Libra, la criptovaluta fortemente voluta dal colosso di Facebook pronta a debuttare sul mercato. A fine countdown, il colpo di scena è stato il cambiamento del nome: niente più Libra ma si chiamerà Diem, e la criptovaluta Diem Dollar. Il cambio repentino è sintomo evidente della volontà della Diem Association di ribadire la propria indipendenza da Facebook. Il primo ostacolo da superare erano state le perplessità delle autorità economiche di diversi paesi che hanno portato a un passo indietro di molti dei partner che vi avevano inizialmente aderito, il social ha deciso di cambiarle nome, con l'obiettivo di rimaracarne «l'indipendenza organizzativa».

Diem, il progetto di una stablecoin

[Torna su]

Come chiarisce il Sole 24 Ore, anche il Digital Wallet di Facebook, ossia il sistema di pagamenti connesso ad un uso di Diem grazie a una nuova app o alle esistenti Facebook Messanger e WhatsApp, aveva cambiato nome da maggio 2020: niente più Calibra, ma Novi Financial. Novi, tra i 27 membri di Diem, è la modalità con la quale Facebook vorrebbe "monetizzare", ovvero trasformare in business redditizio, la sua criptovaluta indipendente. Ab origine, il progetto di Diem-Libra prevedeva il lancio di molteplici cosiddette "stablecoin", ovvero garantite da grandi valute, oltre al dollaro anche l'euro e la sterlina e un paniere di divise. Diem ha quali partner, tra gli altri, Andreessen Horowitz, Coinbase, Spotify, Lyft e Uber.

Diem non sarà una criptovaluta stabile

[Torna su]

I cambiamenti prevedono che Diem (dollar) non sarà una criptovaluta stabile collegata bensì una criptovaluta collegata al Dollaro americano.

«Il progetto Diem fornirà una piattaforma semplice per l'innovazione fintech per prosperare e consentire ai consumatori e alle imprese di effettuare transazioni istantanee, a basso costo e ad alta sicurezza- afferma ha dichiarato Stuart Levy, CEO della Diem Associatio - in primavera era già stato effettuato un cambio di nome, allora per il wallet digitale che avrebbe dovuto contenere la criptovaluta: inizialmente battezzato Calibra, fu poi chiamato Novi anche in questo caso per iniziare a prendere le distanze dall'impostazione originaria - il nuovo Diem dollar sarebbe «un completamento, non un sostituto, delle valute nazionali». Il rapporto con Facebook resta essenziale, ma il progetto ha promesso autonomia dal colosso di social media e Internet e dal suo business.

Condividi
Feedback

Foto: 123rf.com
In evidenza oggi: