Cos'è il traffico di influenze illecite, com'è punito, in cosa si differenzia dal millantato credito e che rapporti ha con la legge 231
manette con soldi dentro concetto carcere e corruzione

di Valeria Zeppilli - Il traffico di influenze illecite è un reato previsto e disciplinato dall'articolo 346-bis del codice penale, introdotto dalla legge n.190/2012.

Vediamo in cosa consiste e come è punito dal nostro ordinamento.

Cos'è il traffico di influenze illecite

[Torna su]

Il delitto di traffico di influenze illecite è commesso da chi (al di fuori dei casi di concorso nei reati di corruzione per l'esercizio della funzione, corruzione per un atto contrario ai doveri d'ufficio o corruzione di cui all'articolo 322-bis):

  • sfrutta o vanta relazioni esistenti o asserite con un pubblico ufficiale, un incaricato di un pubblico servizio o uno dei soggetti di cui all'articolo 322-bis al fine di farsi dare o promettere denaro o altra utilità a titolo di:
  • prezzo per la propria mediazione illecita verso il predetto soggetto,
  • remunerazione in relazione all'esercizio delle sue funzioni o dei suoi poteri,
  • dà o promette indebitamente denaro o altra utilità.

Traffico di influenze illecite: la pena

[Torna su]

La pena prevista per tale reato è quella della reclusione da un anno a quattro anni e sei mesi.

Essa, tuttavia, subisce un aumento se:

  • il soggetto che si fa dare o promettere denaro o altra utilità è un pubblico ufficiale o un incaricato di un pubblico servizio,
  • il fatto è commesso in relazione all'esercizio di un'attività giudiziaria,
  • il fatto è commesso per remunerare il pubblico ufficiale, l'incaricato di un pubblico servizio o uno dei soggetti di cui all'articolo 322-bis per il compimento di un atto contrario ai doveri d'ufficio o all'omissione o al ritardo di un atto del suo ufficio.

La pena è invece diminuita se i fatti sono di particolare tenuità.

Traffico di influenze illecite: caratteristiche

[Torna su]

Il reato di traffico di influenze illecite si caratterizza per essere un reato di pericolo, in quanto la sua consumazione coincide con il momento in cui viene data o accettata la promessa della remunerazione tesa a corrompere il pubblico ufficiale. A nulla rileva la condotta illecita effettiva del corrotto.

L'elemento soggettivo richiesto è il dolo generico, ovverosia la volontà di ottenere la remunerazione o la promessa in cambio della propria intermediazione.

Il bene giuridico tutelato con tale previsione è il prestigio della pubblica amministrazione.

Traffico di influenze illecite: procedibilità e competenza

[Torna su]

La procedibilità prevista per il reato di traffico di influenze illecite è quella d'ufficio, mentre la competenza è del tribunale collegiale.

Traffico di influenze illecite e millantato credito

[Torna su]

Una fattispecie delittuosa analoga al traffico di influenze illecite era il millantato credito, punito dall'articolo 346 del codice penale ma abrogato dalla legge 3 del 9 gennaio 2019.

La differenza rispetto a questa ipotesi di reato sta nel fatto che, per la configurazione del delitto in analisi, è richiesta l'effettiva volontà dell'intermediario di utilizzare il denaro o il vantaggio patrimoniale per remunerare il pubblico ufficiale.

Traffico di influenze illecite e legge 231

[Torna su]

Dal 2019, con l'entrata in vigore della legge cd. anticorruzione (n. 3/2019), il traffico di influenze illecite è entrato a far parte del novero delle fattispecie delittuose che possono dare luogo alla responsabilità amministrativa da reato dell'ente.

Per tutte le società che hanno deciso di adottare un modello 231 si è reso quindi necessario procedere ai necessari adeguamenti, che tengano conto della novità legislativa.

Valeria Zeppilli
Avv. Valeria Zeppilli (profilo e articoli)
Consulenza Legale
E-mail: valeria.zeppilli@gmail.com
Avvocato e dottore di ricerca in Scienze giuridiche, dal 2015 fa parte della redazione di Studio Cataldi -- Il diritto quotidiano. Collabora con la cattedra di diritto del lavoro, diritto sindacale e diritto delle relazioni industriali dell'Università 'G. D'Annunzio' di Chieti - Pescara.
Condividi
Feedback

Foto: 123rf.com
In evidenza oggi: