Sei in: Home » Articoli

Come non violare il copyright su YouTube

Condividi
Seguici

Come rispettare il diritto d'autore quando si condivide un video o si creano contenuti da caricare su YouTube. Ecco come non violare il copyright su YouTube
simbolo di una video registrazione

Avv. Marco Sicolo - YouTube è una delle piattaforme più utilizzate del web, ideale non solo per ascoltare musica e guardare video, ma anche per caricare contenuti multimediali di propria creazione.

Entrambe queste attività sono rilevanti per quanto riguarda gli aspetti legati al rispetto dei diritti d'autore. In questo articolo vedremo come non violare il copyright su YouTube, sia quando si fruisce dei contenuti già presenti sul sito, sia nell'attività di caricamento di video sul proprio canale.

  1. Il copyright dei contenuti su YouTube
  2. I video con licenza Creative Commons
  3. Come creare un video su YouTube rispettando il copyright
  4. Raccolta Audio e altre funzioni utili di YouTube

Il copyright dei contenuti su YouTube

Innanzitutto, occorre considerare che tra i compiti di Youtube non figura quello di operare un controllo sulla legittimità della pubblicazione dei video, per quanto riguarda la tutela del diritto d'autore.

Ciò significa che è possibile, come infatti spesso avviene, che sulla piattaforma siano presenti contenuti che violano le leggi sul copyright.

Ebbene, un utente che utilizzi un video di questo tipo incorporandolo sul proprio blog o condividendolo sui propri profili social, rischia di incorrere a sua volta nella violazione dei diritti di copyright relativi a immagini, filmati e canzoni.

I video con licenza Creative Commons

A questo scopo, può essere utile limitare la propria navigazione all'interno della piattaforma ai video che recano la licenza Creative Commons. Tale licenza consente una più facile condivisione dei contenuti, gratuitamente o a fronte di un piccolo compenso.

Per trovare i contenuti con licenza Creative Commons su Youtube è sufficiente selezionare il menù Filtra sulla pagina dei risultati della ricerca effettuata. Nel sottomenù Caratteristiche, selezionare l'opzione Creative Commons.

In ogni caso, è consigliabile verificare sempre quali siano le licenze che accompagnano il singolo video da utilizzare e citare la fonte e gli autori dei contenuti ogni volta che ciò sia possibile.

Come creare un video su YouTube rispettando il copyright

Più delicata appare la questione relativa al rispetto dei diritti d'autore quando si caricano dei video su Youtube.

In questo caso, chi possiede un proprio canale Youtube deve aver cura di verificare l'esistenza di eventuali diritti sia sulle immagini e video che si vogliono utilizzare (si pensi, ad esempio, ai filmati relativi a un evento sportivo), che sulle musiche da usare come sottofondo sonoro.

Infatti, utilizzando foto, video o canzoni coperte da copyright, si compie un utilizzo indebito delle opere altrui e ci si espone alle azioni che i legittimi titolari dei diritti potrebbero intraprendere.

In particolare, l'autore potrebbe richiedere la cessazione della violazione (e quindi chiedere a Youtube di rimuovere il video) nonché un risarcimento dei danni all'utente autore del video.

Raccolta Audio e altre funzioni utili di YouTube

Proprio per evitare che si vada incontro a controversie come quelle appena descritte, Youtube ha predisposto sulla propria piattaforma una serie di funzioni e criteri che guidano l'utente nella creazione di un video, nel rispetto del copyright di terze parti.

In particolare, il titolare di un canale Youtube ha la possibilità di usufruire della funzione Raccolta Audio, una sorta di archivio royalty free in cui scegliere musica ed effetti sonori gratuiti per il proprio video.

Inoltre, il motore di ricerca interno della piattaforma fornisce anche informazioni circa la possibilità di pubblicare i singoli brani nel proprio Paese di appartenenza.

In più, sul sito è reperibile anche una sezione Norme sulla Musica, utile da consultare prima della creazione di ogni video.

In ogni caso, è opportuno chiarire che Youtube non garantisce e non è responsabile per eventuali violazioni di diritti d'autore, e spetta pertanto ad ogni utente verificare la legittimità dell'utilizzo di materiale coperto da copyright.

D'altro canto, va notato che Youtube consente agli autori di opere musicali registrate alla SIAE di monetizzare il proprio lavoro, attraverso il conteggio delle visualizzazioni dei contenuti pubblicati.

(06/09/2019 - Marco Sicolo) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Intralciare l'ambulanza? Si rischia una multa fino a 173 euro
» Allarme phishing, Agenzia delle Entrate: "non aprite le pec"

Newsletter f t in Rss