Sei in: Home » Articoli

Mutualità scolastica

Condividi
Seguici

Cos'era la mutualità scolastica, in cosa consisteva e perché l'Ugl Pensionati ne propone la reintroduzione nel nostro ordinamento previdenziale
alunni scuola

di Valeria Zeppilli - La mutualità scolastica è un istituto previdenziale che ha caratterizzato il periodo fascista e che oggi è tornato in primo piano a seguito della proposta dell'Ugl Pensionati di rilanciarla per permettere alle nuove generazioni di aumentare l'importo delle loro pensioni future.

  1. Cos'è la mutualità scolastica
  2. La disciplina della mutualità scolastica
  3. Esempio di mutualità scolastica: Ancona
  4. Mutualità scolastica: l'idea dell'Ugl Pensionati

Cos'è la mutualità scolastica

La mutualità scolastica, infatti, prevedeva che gli studenti potessero iscriversi volontariamente al sistema previdenziale e che i contributi in tal modo eventualmente versati avrebbero potuto essere sommati con quelli che avrebbero poi corrisposto a seguito e in virtù dell'instaurazione di un rapporto di lavoro.

La disciplina della mutualità scolastica

La disciplina della mutualità scolastica era dettata dalla legge numero 17 del 1929. Essa fu poi soppressa dalla legge numero 1620/1938, dopo circa un decennio di vigenza.

In realtà, la mutualità scolastica ha delle origini ancora più antiche: già prima di entrare a far parte del programma fascista sull'assistenza, il Mutuo soccorso scolastico era apparso a Milano, nel 1907, ad opera di alcuni insegnanti ed ex alunni di una scuola elementare, per poi dilagare anche in altre realtà. Tanto che nel 1910 il Parlamento promulgò una prima legge che regolava la mutualità scolastica, riconducendola, per quanto possibile, a unità.

L'idea era quella di creare un legame tra la scuola e la previdenza.

Esempio di mutualità scolastica: Ancona

Uno dei primi, e più efficienti, esempi di mutualità scolastica, precedente al periodo fascista, si ebbe, oltre che a Milano, anche ad Ancona, ove ogni scolaro aveva un libretto individuale, nel quale venivano annotati, ogni settimana, 5 centesimi da destinare alla previdenza e 5 centesimi da destinare alla tutela per malattia.

Al compimento dei 18 anni, il giovane e il suo libretto personale venivano trasferiti dalla mutualità scolastica alla Cassa nazionale della previdenza.

Mutualità scolastica: l'idea dell'Ugl Pensionati

Come accennato in incipit, oggi la mutualità scolastica è oggetto di una proposta della Ugl Pensionati, che intende rilanciarla per incrementare le future pensioni dei giovanissimi.

Se si considera che l'importo della pensione è attualmente connesso all'entità dei contributi che ciascuno ha versato nel corso della propria vita e dato che negli ultimi anni l'ingresso nel mondo del lavoro si è spostato sempre più avanti, per l'Ugl Pensionati immaginare un sistema analogo a quello della mutualità scolastica potrebbe essere una soluzione per rendere meno incerto il futuro pensionistico delle nuove generazioni.

Sulla proposta dell'Ugl Pensionati leggi anche Pensioni: la proposta, "iniziare a versare i contributi a scuola"

Valeria Zeppilli
Consulenza Legale
Avvocato e dottore di ricerca in Scienze giuridiche, dal 2015 fa parte della redazione di Studio Cataldi -- Il diritto quotidiano. Collabora con la cattedra di diritto del lavoro, diritto sindacale e diritto delle relazioni industriali dell'Università 'G. D'Annunzio' di Chieti - Pescara.
(14/05/2019 - Valeria Zeppilli)
In evidenza oggi:
» Mediazione obbligatoria: non basta sedersi, il tentativo deve essere effettivo
» Cassazione: reato non portare il cane malato dal veterinario
» Fisco: cambia il calendario per la dichiarazione dei redditi
» Sanatoria per la tassa rifiuti non pagata
» Cassazione: nulla la notifica dell'atto al familiare non convivente

Newsletter f t in Rss