D'ora in poi chi commette uno stupro, e riporta una condanna definitiva con sentenza passata in giudicato per il reato di violenza sessuale, fara' il carcere realmente, senza possibilita' di ottenere la sospensione della pena o l' applicazione di misure alternative. La Corte di Cassazione, a Sezioni unite penali, applica la linea dura nei confronti dei condannati per il reato di violenza sessuale e sancisce che, in tutte le ipotesi di condanna passata in giudicato per violenza sessuale, non e' piu' possibile sospendere l'esecuzione della pena. Il carcere diventa definitivo e si fa.

Condividi
Feedback

In evidenza oggi: