Sei in: Home » Articoli

Arriva l'educazione finanziaria per tutti gli italiani

Approvata dal Senato la strategia nazionale per l'educazione finanziaria assicurativa e previdenziale della popolazione
bambina che fa i conti con abaco

di Gabriella Lax - Nuovi metodi per educare gli italiani alla finanza. Il Senato ha dato l'ok alla Strategia nazionale per l'educazione finanziaria, assicurativa e previdenziale. Il documento servirą a sviluppare la strategia, relativamente al triennio 2017-2019, grazie all'istituzione, presso il Ministero dell'Economia e delle Finanze, di un Comitato nazionale per la diffusione dell'educazione finanziaria, assicurativa e previdenziale. Alla presidenza del comitato Annamaria Lusardi, insieme ad 11 accademici o esperti della materia che lavoreranno gratuitamente.

Ok alla Strategia nazionale per l'educazione finanziaria, assicurativa e previdenziale

La decisione č arrivata dalla Commissione Finanze e Tesoro del Senato (si č astenuto solo il Movimento 5 Stelle). E' stato lo stesso presidente della commissione, Mauro Maria Marino, come riporta l'Ansa a dichiararsi soddisfatto: «Si tratta della migliore conclusione possibile per un percorso inaugurato, proprio in questa Commissione, con la modifica del decreto salva-risparmio atta ad adottare, per il nostro Paese, una Strategia per l'Educazione Finanziaria e un Comitato Nazionale atto ad implementarne, estenderne e verificarne l'attuazione. Ritengo anche particolarmente interessante la scelta di indirizzare le azioni della Strategia, oltre che agli adulti e ai ragazzi, anche ai piccoli imprenditori e alle Pmi italiane».

Educazione alla finanza, si procederą in 4 direzioni

Sarą compito del comitato riunirsi periodicamente e lavorare attraverso ben precisi gruppi di ricerca. Dal 2017 la dotazione economica č di un milione di euro l'anno.

La strategia nazionale procederą in 4 direzioni: promuovere iniziative su vasta scala; costruire un sistema di incentivi; puntare all'eccellenza degli interventi; lavorare insieme e in modo coordinato con altri soggetti pubblici e privati. In particolare, per il primo anno di attivitą le risorse ovvero il 70% del totale, saranno destinate a mettere insieme un portale su internet. Gli utenti finali saranno raggiunti grazie a campagne di comunicazione di massa. Gli obiettivi primari saranno: innalzare il livello di sensibilitą e attenzione all'esigenza di acquisire conoscenza e competenze in campo finanziario, previdenziale e assicurativo; le campagne mireranno anche a orientare gli individui verso alcuni comportamenti elementari in grado di migliorare l'autotutela dei consumatori.

(12/02/2018 - Gabriella Lax) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Avvocati: il vademecum sulla privacy
» Cassazione: litigare davanti ai figli č reato
» Quali sono i beni che non si possono pignorare?
» Le misure cautelari
» Gdpr: al via la procedura online


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss