Sei in: Home » Articoli

Direttiva ministeriale per la razionalizzazione dei siti web pubblici

Riduzione e razionalizzazione: sono queste le due parole chiave della direttiva (n.8/2009) emanata dal Ministro per la Pubblica Amministrazione e l'innovazione per rendere l'informazione, attraverso i siti web, chiara ed aggiornata. Sarà la registrazione del dominio “gov.it” lo strumento di razionalizzazione per la riduzione del numero di siti web inutili. La direttiva mira a render omogenei i servizi offerti dalla pubblica amministrazione anche attraverso la riduzione della proliferazione dei siti web pubblici, i quali, per potersi iscrivere al dominio dovranno avere determinati requisiti previsti dalle “Linee guida per i siti web della PA” e nel “Vademecum”, documenti che verranno redatti entro 90 giorni dall'emanazione della direttiva.
Infine, il governo fa sapere che, per tali siti registrati con il dominio gov.it, verrà nominato un responsabile del procedimento di pubblicazione di contenuti.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(14/01/2010 - Luisa Foti)
Le più lette:
» Avvocati: niente contributi minimi alla Cassa né obbligo di iscrizione
» Stalking: gratuito patrocinio a prescindere dal reddito
» Regime dei minimi: com'era e com'è
» Equitalia: chiedere il pagamento rateale non significa ammettere il debito
» Negoziazione assistita senza notaio: Aiga, ora spazio agli avvocati
In evidenza oggi
Corrente elettrica: indennizzi automatici fino a 1.000 euro per interruzioni prolungateCorrente elettrica: indennizzi automatici fino a 1.000 euro per interruzioni prolungate
Multe: quali sono i "vizi" che le rendono nulle?Multe: quali sono i "vizi" che le rendono nulle?
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF