Sei in: Home » Articoli

Lo straordinario non è retribuito se manca una preventiva autorizzazione (Consiglio di Stato n. 57 del 5 gennaio 2002)

La prestazione di lavoro straordinario, nel pubblico impiego, può essere retribuita solo a condizione che vi sia stata una preventiva autorizzazione espressa, nominativa e analitica deliberata dall?organo competente. Con questa motivazione, in sostanza, il Consiglio di Stato (Sent.n. 57 del 5 gennaio 2002)ha respinto il ricorso di una dipendente del Comune di Cagliari che aveva chiesto il riconoscimento del proprio diritto al pagamento delle ore di lavoro straordinario svolte nell?ambito d?attività connesse allo svolgimento delle consultazioni elettorali. Nella motivazione della sentenza si legge che soltanto in condizioni di straordinaria urgenza e imprevedibilità è consentito derogare ai criteri che disciplinano la materia, e non quando si è di fronte a un evento ben prevedibile e programmabile. E? peraltro possibile, sempre che non sia espressamente vietato, un riconoscimento successivo del lavoro ?eccedente? rispetto a quello autorizzato, ma ciò deve avvenire con le medesime procedure e gli stessi vincoli di spesa che legittimano l?autorizzazione preventiva.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(11/01/2002 - Roberto Cataldi)
Le più lette:
» Avvocati: redditi sempre più bassi, è allarme
» Canone Rai: chi non vuole pagare nel 2017 deve dichiararlo entro dicembre
» Trenitalia: treni "nascosti" per fare acquistare i viaggi più cari, Antitrust apre istruttoria
» Cassazione: la clausola claims made non è vessatoria
» I compensi per l'atto di precetto con tabella e strumento di calcolo online
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF