Sei in: Home » Articoli

Cassazione SSUU: effetti giuridici della cancellazione dal registro delle imprese

sentenza cassazione martello giudice
di Licia Albertazzi - Corte di Cassazione Civile a Sezioni Unite, sentenza n. 6070 del 12 Marzo 2013
Nella presente sentenza la Cassazione a sezioni unite scioglie definitivamente i dubbi sorti in giurisprudenza circa gli effetti riscontrabili in capo alla società ed ai soci a seguito di intervenuta cancellazione dell'azienda dal registro delle imprese e, dunque, ad avvenuta estinzione dell'impresa. In particolare la Corte rileva come si verifichi un duplice ordine di effetti: da una parte, la successione in capo agli ex soci dei rapporti giuridici rimasti in vigore a seguito di estinzione; e, dall'altra, l'impossibilità che la società estinta agisca o venga convocata in giudizio.

Nel primo caso gli ex soci rispondono delle obbligazioni contratte con lo stesso livello di responsabilità che avevano in pendenza di regolare attività sociale, limitatamente alla liquidazione ottenuta o anche illimitatamente, a seconda dei casi. Ad essi inoltre si trasferiscono i beni ed i diritti non compresi nel bilancio di liquidazione della società cessata, a patto che i crediti siano liquidi ed esigibili e non in corso di accertamento giudiziale.

Per quanto riguarda il secondo aspetto, l'atto stesso della cancellazione impedisce che in un momento successivo la società possa chiamare o essere convenuta in giudizio; nel caso l'estinzione avvenga in pendenza di processo, esso si intende interrotto ex art. 299 e seguenti c.p.c., e potrà essere riassunto per mezzo o avverso i singoli soci.
Vai al testo della sentenza 6070/2013
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(28/03/2013 - Licia Albertazzi)
Le più lette:
» In arrivo il "congedo mestruale"
» Equitalia: rottamazione anche per il sovraindebitamento
» Tasse ridotte dal giudice fino al 90%
» Gassani: 1 coppia su 5 in Italia separata in casa, per non finire sul lastrico
» Autovelox: nei centri abitati serve la pattuglia
In evidenza oggi.
Avvocati: mantenimento alla ex moglie che ha lasciato la toga
Per la Cassazione se la professione è abbandonata per curare gli interessi del marito, l'assegno va corrisposto anche se il matrimonio è stato breve
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF