Sei in: Home » Articoli

Cassazione: il debitore resistente deve provare l'estraneità ai bisogni familiari dei beni del fondo patrimoniale

soldi euro crisi
di Licia Albertazzi  - Cassazione Civile, sezione terza, sentenza n. 2970 del 7 Febbraio 2013
Il fondo patrimoniale è quello strumento giuridico previsto dal legislatore al fine di proteggere il patrimonio destinato al sostentamento della famiglia. Esso è soggetto a regole particolari riportate nel libro primo del codice civile dedicato ai rapporti giuridici legati alla famiglia. Le regole per la costituzione del fondo patrimoniale sono contenute all'art. 167 codice civile.

Nel caso di specie la Suprema Corte è stata chiamata a dirimere un contrasto sorto in relazione all'onere della prova in pendenza di opposizione all'esecuzione avente ad oggetto proprio alcuni beni facenti parte del fondo patrimoniale.

L'interpretazione dell'art. 170, unitamente agli artt. 167 e 2697, impone al debitore titolare del fondo patrimoniale l'onere di provare l'estraneità dei beni facenti parte dello stesso rispetto ai bisogni propri della famiglia. Nel caso in esame l'opponente vuole dimostrare l'impignorabilità di un immobile rientrante nel fondo patrimoniale da lui costituito.

Con la sentenza in oggetto la Suprema Corte interviene nuovamente sul punto per chiarire come, ai fini della prova, non è sufficiente che l'opponente (cioè il debitore) provi soltanto la regolare costituzione del fondo patrimoniale e la sua opponibilità nei confronti del creditore procedente; ma occorre sicuramente che egli provi l'effettiva estraneità dei beni oggetto di esecuzione forzata o che in ogni caso adduca elementi tali da far fortemente presumere la pregressa conoscenza da parte del creditore procedente dell'estraneità d'uso tipica del bene pignorato.
Vai al testo della sentenza 2970/2013
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(23/02/2013 - Licia Albertazzi)
Le più lette:
» Avvocati: redditi sempre più bassi, è allarme
» Canone Rai: chi non vuole pagare nel 2017 deve dichiararlo entro dicembre
» Trenitalia: treni "nascosti" per fare acquistare i viaggi più cari, Antitrust apre istruttoria
» Cassazione: la clausola claims made non è vessatoria
» I compensi per l'atto di precetto con tabella e strumento di calcolo online
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF