Sei in: Home » Articoli

Liberalizzazioni, ultimi nodi da sciogliere

farmacista
Nella giornata di oggi la commissione Industria del Senato dovrebbe risolvere le ultime questioni in tema di liberalizzazioni. Per quanto riguarda le farmacie, è ancora in forse se la soglia di apertura sarà fissata a 3.300 come voluto dal Governo, o fino a 3.500 come suggerito dal Pdl; provoca ancora discussioni, inoltre, il delisting dei farmaci di fascia C, che contano un mercato di 3 miliardi l'anno.

Guadagneranno forse un po' meno invece i notai, che dovrebbero aprire gratuitamente le Srl semplificate, ovvero le società per gli under 35 avviabili con appena 1 euro di capitale.

Cambiano le regole anche per i professionisti, con i tirocini che vedono fissare il praticantato gratuito a 6 mesi; cambi in vista anche per i preventivi, non più obbligatori in forma scritta, e niente più illecito disciplinare se non si eseguono le norme sul preventivo di massima.

Novità anche per i benzinai: i gestori potranno rifornirsi da chiunque, e alla scadenza dei contratti con i produttori si potranno stipulare accordi diversi da quelli odierni.

Passo indietro, invece, per il tanto discusso mondo dei taxi: l'incremento delle licenze non dovrebbe essere più deciso dall'Autorità dei Trasporti, bensì dai Comuni e dalle regioni, anche se la normativa non è stata ancora approvata.

Non ci stanno le banche per la norma che porterebbe gli anziani pensionati ad aprire un conto corrente ed effettuare prelievi gratuitamente, e per gli automobilisti che non avrebbero commissioni mettendo benzina col bancomat; disaccordo anche per i mutui, che i consumatori potrebbero accendere in un istituto e pagare con un altro.
(27/02/2012 - A.V.)
Le più lette:
» Autovelox: obbligo di doppia segnalazione
» Condominio: il condizionatore voluminoso va rimosso
» Divorzio: niente assegno per chi guadagna più di mille euro
» Video e foto sui social all'insaputa di chi è ripreso? Ora si rischia il carcere
» Licenziamento anche per l'assenza di pochi minuti
In evidenza oggi
Incidenti stradali: le nuove regole sul risarcimentoIncidenti stradali: le nuove regole sul risarcimento
Multa a Wind per la riduzione a 28 giorni del rinnovo delle offerte: cosa cambia per gli utenti?Multa a Wind per la riduzione a 28 giorni del rinnovo delle offerte: cosa cambia per gli utenti?
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Incidenti stradali: le nuove regole sul risarcimento
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF