Sei in: Home » Articoli

Ambiente: Napolitano, occore una politica costante e tenace per prevenire i disastri

napolitano
Il problema della tutela dell'ambiente non si può risolvere con una politica di soli cinque anni perché servono politiche costanti e prolungate nel tempo. Sono queste le parole del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano pronunciate durante una cerimonia per la "giornata nazionale dell'albero" dedicata, quest'anno, alle vittime dell'alluvione che ha colpito Liguria e Toscana. Il problema secondo il Presidente è che ci vuole continuità, costanza e tenacia. "Dobbiamo prevenire i disastri - ha detto - guardando lontano, e poi contare sui giovani, sulle loro energie, sul loro slancio, sulla loro capacità di essere solidali e anche di correre rischi e sacrificarsi". Tutelare l'ambiente - continua il Presidente - significa anche "pensare alle energie rinnovabili che non provocano sfruttamento, non provocano danni all'ambiente o non hanno costi insopportabili". Ed è qui che occorre trovare sinergia tra ricerca scientifica, innovazione tecnologica, investimenti e formazione dei cittadini al rispetto del valore ambiente e all'utilizzazione migliore di queste risorse. A conclusione del suo discorso il Presidente si è rivolto agli studenti per invitarli a non limitarsi a protestare per quello che non va a scuola o all'università ma a fare anche proposte, "per sollecitare delle scelte" e "per indicare delle necessità che sono vitali per lo sviluppo del paese".
(22/11/2011 - N.R.)
Le più lette:
» Isee: i Caf sospendono il servizio dal 15 maggio
» Ogni causa è incerta... e l'avvocato non lavora mai gratis
» Carta d'identità elettronica: al via da oggi
» Il dictum della Cassazione: è reato mettere le corna in casa alla moglie!
» Condominio: multe fino a 2mila euro al mese all'amministratore che non comunica i nomi dei morosi
In evidenza oggi
Controllare il conto degli avvocati viola la CEDUControllare il conto degli avvocati viola la CEDU
Affido condiviso e alienazione genitoriale: collocazione prevalente da invertire o da eliminare?Affido condiviso e alienazione genitoriale: collocazione prevalente da invertire o da eliminare?
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF