Sei in: Home » Articoli

Cassazione: La fusione tra società non determina l'estinzione del processo

La Terza Sezione Civile della Corte di Cassazione (Sent. n. 14526 del 2006) ha riconfermato il principio in base al quale, alla stregua della nuova disciplina della fusione societaria e degli effetti che ad essa conseguono, avuto riguardo al disposto di cui all'art. 2504 bis c.c. (nella versione introdotta dal d. lgs. n. 6 del 2003), l'intervento della fusione tra società nel corso dello svolgimento di un processo in cui è parte una delle società fuse non comporta (contrariamente a quanto previsto in precedenza) l'interruzione del giudizio, poiché la stessa fusione, quando avvenga per incorporazione, non implica l'estinzione della società incorporata, né crea un nuovo soggetto di diritto nel caso di fusione paritaria, bensì attua l'unificazione per integrazione reciproca delle società partecipanti alla fusione.
(05/09/2006 - Avv.Cristina Matricardi)
In evidenza oggi:
» Pedoni: multe fino a 100 euro per chi sosta in gruppo sui marciapiedi
» Gratuito patrocinio: l'indennità di accompagnamento non è reddito
» La chiusura delle indagini preliminari
» Fatturazione elettronica: nessun obbligo per le piccole partite Iva
» Rinnovo porto d'armi difesa personale

'codice widgetpack temporaneamente spostato nella raccolta codici
Newsletter f g+ t in Rss