Si lavora ad un nuovo dpcm che disciplinerà gli esercizi commerciali nei quali si potrà accedere senza bisogno della certificazione verde

In arrivo un nuovo dpcm

[Torna su]

Il ministero della Pubblica amministrazione e quello dello Sviluppo economico sono al lavoro per definire, già dalla prossime ore, un nuovo dpcm con l'indicazione delle attività dove non sarà obbligatorio avere il green pass base (che si ottiene con tampone antigenico valido 48 ore oppure molecolare valido 72 ore) dal 1° febbraio 2022. Non servirà il green pass per acquistare generi alimentari sia nei negozi al dettaglio, sia nei supermercati. Gli acquisti all'aperto (mercati o nei distributori di benzina) dovrebbero essere sempre consentiti.

Attività all'aperto e attività al chiuso

[Torna su]

Il nuovo provvedimento dovrebbe contenere in generale la distinzione tra attività commerciali all'aperto e al chiuso. E, in aggiunta, individuare quelle necessarie «per assicurare il soddisfacimento di esigenze essenziali e primarie della persona» solo per quanto riguarda le attività al chiuso. Acquisti nei mercati, dagli ambulanti, ma anche nelle edicole all'aperto, dovrebbero quindi essere consentiti senza certificazione verde.

L'elenco delle attività consentite

[Torna su]

Secondo l'ultimo decreto, dal 20 gennaio il Green Pass base rilasciato a vaccinati e a chi ha fatto un tampone risultato negativo sarà indispensabile anche per andare da parrucchieri ed estetista, oltre che nei negozi di cosmetica. dal 20 gennaio servirà il Green pass base o rinforzato per andare dal parrucchiere, dal barbiere o dall'estetista. Dal primo febbraio, la lista dei negozi senza Green pass base comprende alimentari, supermercati, ipermercati, farmacie, parafarmacie, edicole, benzinai, negozi di carburante per il riscaldamento, articoli per animali, ottici, mercati all'aperto; escluse le tabaccherie, a meno che non si trovino all'interno di strutture più grandi o all'aperto. Per ospedali e visite mediche, saranno consentite senza Green pass in caso di necessità e urgenza; per le visite programmate invece il lasciapassare base diventa obbligatorio.


In evidenza oggi: