Presentato l'XI Report AdEPP: aumentano i professionisti iscritti alle Casse. Ma un under 40 guadagna un terzo del collega over 50

XI Report AdEPP: aumentano gli iscritti alle Casse

[Torna su]

Un under 40 guadagna 1/3 del collega over 50. È questo solo uno dei dati emersi nel XI Report AdEPP, presentato a Roma dall'associazione presieduta da Alberto Oliveti. Dal report emerge che nell'anno della pandemia, mentre in Italia gli occupati diminuivano di quasi il due per cento (-1,95% secondo l'Istat), i liberi professionisti iscritti alle Casse Adepp sono aumentati di oltre l'1 per cento (+1,19%, da 1,01 a 1,022 milioni). Un bilancio positivo che, per l'insieme degli iscritti alle Casse, include anche 98 mila pensionati attivi e 560 mila fra parasubordinati, dipendenti e categorie similari (il totale è passato da 1,672 a 1,68 milioni di iscritti, +0,47%). Quindi da una parte ci sono i dipendenti passati da 18,048 a 17,746 milioni (-1,67%) e l'insieme degli autonomi da 5,312 a 5,158 milioni (con una percentuale del -2,9% che sarebbe stata anche peggiore se non fosse stato per il sottoinsieme degli iscritti Adepp).

Donne, il gap reddituale

[Torna su]

Gli iscritti attivi sono 1.680 mila, +0.5% rispetto al 2019, +28,5% in 16 anni. I Liberi professionisti rappresentano circa il 6% dei lavoratori italiani. La maggior parte di iscritti rientra nelle fasce d'età 40-60 (circa il 53%). Il numero degli iscritti under 40 è diminuito dal 41% del 2005 all'attuale 28% ma è aumentato il numero degli over 60 che è cresciuto dal 10% al 20%. La media nazionale degli iscritti è 27 ogni mille, la maggiore densità di professionisti la troviamo nel Lazio con 31 ogni mille abitanti. I neo iscritti sono al 51% donne. Avanzano le donne che, al 2020, rappresentano il 41% del totale degli iscritti alle Casse a sottolineare che la libera professione favorisce la conciliazione lavoro/famiglia. Resta il gap reddituale. Le professioniste dichiarano il 45% in meno dei loro colleghi. La media dei redditi tra le donne è di circa 25 mila euro mentre quella degli uomini è di 45mila.

I redditi, i giovani guadagnano molto meno

[Torna su]

Riguardo ai redditi, il rapporto Adepp resta fermo all'ultimo anno pre-Covid: le dichiarazioni presentate nel 2020 sono infatti relative al 2019. Il reddito nominale dei liberi professionisti è aumentato negli ultimi 14 anni del 2,4% e nell'ultimo anno del 3,4%. Un under 40 guadagna 1/3 del collega over 50. I professionisti del Sud dichiarano un reddito del 48% inferiore ai colleghi del Nord, quelli del Centro il 21% in meno del Nord. Al Nord la differenza uomo/donna è del 47% mentre al Sud del 43%.

Scarica pdf rapporto Adepp

Foto: 123rf.com
In evidenza oggi: