Per la ripartenza economica dovrà essere rispettato il principio "una volta sola", come spiega il ministro alla funzione pubblica
burocrazia ufficio

di Gabriella Lax - Se c'è un principio che in questi anni è stato eluso dalle pubbliche amministrazioni è quello previsto dal 2012, introdotto dalla legge 12 novembre 2011, n. 183, che modifica il «Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa».

P.A., il rispetto del principio "una volta sola"

[Torna su]

Ma proprio l'esigenza di snellire le pratiche che contraddistingue il periodo storico in essere porterà ad attuarlo. La P.A. non potrà chiedere doppi documenti. Parole del ministro al ramo Fabiana Dadone che annuncia che ripartenza comincia dall'attuazione del principio "una volta sola", in linea con lo snellimento, riduzione e semplificazione di tempi, vincoli e iter burocratici in vista della ripresa delle attività economiche.

Pubblica amministrazione sempre più digitale e interconnessa

[Torna su]

Il ministro, come riporta Italia Oggi, lo ha ribadito in risposta a un'interpellanza urgente del Pd (Antonello Giacomelli ed altri). Ma l'obiettivo della liberazione dei cittadini dall' onere di comunicare documenti, atti, informazioni di cui la p.a. è già in possesso potrà essere attuato in pieno solo quando la pubblica amministrazione sarà sempre più digitale e interconnessa.

In soldoni la necessità è quella di «garantire ai cittadini e alle imprese la possibilità di svolgere le pratiche a distanza, imprimendo una spinta potente e decisa alla digitalizzazione delle p.a., vero catalizzatore per la riorganizzazione dei processi, la semplificazione e l' omogeneizzazione della modulistica; fermo restando il diritto per l'utente di ricevere assistenza sulla pratica di proprio interesse e, quando è necessario, ad un ricevimento dal vivo, su appuntamento».

Pubblica amministrazione, semplificazioni per l'edilizia

[Torna su]

Il ministro Dadone ha infine annunciato l'arrivo di semplificazioni per l'edilizia, la cui ratio è agevolare la rigenerazione urbana, contrastare il consumo di suolo, migliorare le prestazioni energetiche e di sicurezza antisismica degli edifici, rimettere in moto il settore in favore delle imprese.

Condividi
Feedback

(17/04/2020 - Gabriella Lax)
In evidenza oggi: