Sei in: Home » Articoli

Conditio sine qua non

Condividi
Seguici

Nel diritto penale la teoria della conditio sine qua è utilizzata per accertare la causalità. Si parla di conditio sine qua non anche in diritto privato. Scopriamone il significato
una serie di bilance concetto giustizia

di Valeria Zeppilli - Nel mondo del diritto, l'espressione "conditio sine qua non" è utilizzata dai penalisti per denominare una teoria in materia di nesso di causalità, detta, appunto, teoria della conditio sine qua non o anche teoria dell'equivalenza delle condizioni.

  1. Cos'è la conditio sine qua non
  2. Conditio sine qua non e giudizio controfattuale
  3. Le critiche alla conditio sine qua non
  4. Conditio sine qua non nel diritto privato

Cos'è la conditio sine qua non

La conditio sine qua non, dunque, è una teoria che prevede che la causa di un evento è data dall'insieme degli antecedenti in assenza dei quali l'evento stesso non si sarebbe verificato.

Sono quindi legate dal nesso di causalità con un evento tutte le condizioni dello stesso, da considerarsi equivalenti.

Conditio sine qua non e giudizio controfattuale

Per poter accertare l'esistenza del nesso di causalità sulla base della teoria della conditio sine qua non occorre fare ricorso al cosiddetto giudizio controfattuale, che funziona secondo il seguente schema:

  • una condotta è causa di un evento se eliminandola mentalmente l'evento stesso rimane,
  • una condotta non è causa di un evento se eliminandola mentalmente l'evento viene meno.

Le critiche alla conditio sine qua non

La teoria della conditio sine qua non si presta tuttavia a critiche, in quanto estende eccessivamente il campo della responsabilità.

L'equivalenza delle condizioni alla base di un evento determina infatti la conseguenza paradossale di rendere rilevanti, rispetto all'evento stesso, anche i suoi antecedenti più lontani.

Si pensi ad esempio che, in forza di tale teoria, potrebbe essere chiamato a rispondere di omicidio preterintenzionale chi ferisce una persona che poi viene investita mentre attraversa la strada per recarsi in un luogo ove è possibile farsi medicare.

Conditio sine qua non nel diritto privato

Anche nel diritto privato si fa spesso riferimento all'espressione conditio sine qua non, sebbene con risvolti differenti.

In particolare, in un simile contesto essa indica una condizione o una clausola essenziale, che può essere apposta a un contratto o a un atto e che determina l'effetto di rendere nullo il contratto o l'atto stesso laddove sia mancante.

Valeria Zeppilli
Consulenza Legale
Avvocato e dottore di ricerca in Scienze giuridiche, dal 2015 fa parte della redazione di Studio Cataldi -- Il diritto quotidiano. Collabora con la cattedra di diritto del lavoro, diritto sindacale e diritto delle relazioni industriali dell'Università 'G. D'Annunzio' di Chieti - Pescara.
(25/01/2019 - Valeria Zeppilli) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Ferragosto, l'avvocato può chiedere compenso maggiorato?
» Autovelox: non è sufficiente l'approvazione ministeriale
» Guida legale al nuovo istituto della negoziazione assistita
» La responsabilit nei tamponamenti a catena
» Il reato di violenza sessuale

Newsletter f t in Rss