Sei in: Home » Articoli

Spagna: I vantaggi dell'arbitrato esposti dallo studio legale Ana Fernández & Geval

avvocati arbitrario spagna contratto vessatorie
Ai giorni nostri, si denota che il tempo è veramente prezioso e, dunque, quando emergono problemi tra due parti – per quanto riguarda gli affari nazionali ed internazionali - è sempre più soddisfacente trovare una soluzione che possa far evitare perdite di tempo e di denaro. In questi casi, perciò, come accade anche in Spagna, si predilige accordarsi con un arbitrato che possa soddisfare entrambe le parti litigiose: perciò, ne emerge che l'arbitrato è una via privilegiata da intraprendere per la soluzione di problemi poco complessi. In questo caso, il gioco passa nelle mani dell'avvocato che ha il compito di elaborare una negoziazione in breve tempo e che possa, perciò, ridurre i tempi di attesa e le spese di un tradizionale contenzioso. Naturalmente, bisogna tener conto delle legislazioni sull'arbitrato nazionale ed internazionale, in modo tale di non trovarsi di fronte ad un ostacolo per l'attuazione del vero e proprio arbitrato. Per permettere all'arbitrato di essere attuato ovunque, è necessario metter mano alle relative leggi, creando una chiara e moderna legislazione che possa fare al caso di situazioni commerciali attuali. Tra i paesi che, per l'appunto, sono intervenuti in materia, vediamo la Spagna che, lo scorso 10 giugno 2011, ha modificato la legge sull'arbitrato dando vita ad un quadro unitario sull'arbitrato nazionale ed internazionale che fa riferimento al modello della legge sancita nel 1985 dalle Nazioni Unite. Grazie all'elaborato prodotto dalla Spagna, si permette di superare controverse situazioni che possono emergere per le diverse norme dell'arbitrato nazionale ed internazionale, evitando in questo caso conflitti giuridici tra un sistema e l'altro. Non è cosa vana, del resto, ribadire il bisogno di una certa fiducia nel contesto arbitrale, in quanto, se è evidente che la clausola arbitrale costituisce un patto stabilito dalle parti al momento della stipula di un contratto, è altrettanto vero che le parti, sin dall'inizio, possono accettare le norme dell'arbitrato solo se credono nella sua utilità, ed hanno la certezza dell'integrità morale e della competenza della persona che verrà nominata in qualità di arbitro in una eventuale situazione di contrasto. Con l'arbitrato è possibile risolvere delle controversie nelle relazioni commerciali internazionali, senza far ricorso al giudice, giacché con la presa di coscienza dell'arbitrato si arriva, conseguentemente, ad un risultato simile a quello conseguente a una decisione del giudice. I magistrati hanno semplicemente il compito di ordinare l'esecutività delle decisioni arbitrarie, anche per l'esecuzione forzata. Nel complesso, dunque, si può affermare che l'arbitrato internazionale è il sistema più efficiente ed efficace per risolvere eventuali liti civili. Nelle più grandi città europee troviamo proprio la dimostrazione di ciò, con la Corte Arbitrale Internazionale di Londra, la Camera di Commercio Internazionale di Parigi ed il Tribunale Arbitrale di Barcellona, a cui si fa riferimento per portare a termine le divergenze in ambito commerciale internazionale. Va comunque messo in evidenza che, oggi, non è molto comune questa pratica poiché vi è sempre una certa diffidenza – forse giustificata una volta dalla vecchia legislazione - da parte dei responsabili delle relazioni commerciali nei confronti di questo istituto. Per gli imprenditori interessati a fare business in Spagna è disponibile una comparativa fiscale con pratico esempio al seguente link:COMPARATIVA FISCALE ITALIA - SPAGNA
Studio Legale e di consulenza aziendale in Spagna
Ana Fernandez & Geval

Indirizzo: Calle Cirilo Amorós nº 1, 1º,3a - 46004 Valencia (Spagna)
Tel: +34.647.44.21.02
Email: abogadafernandez@nonbisinidem.com
Contatti con lo Studio Legale Ana Fernandez & Geval

Brochure dello studio legale
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(18/05/2012 - L.V.)
Le più lette:
» Avvocati: redditi sempre più bassi, è allarme
» Canone Rai: chi non vuole pagare nel 2017 deve dichiararlo entro dicembre
» Trenitalia: treni "nascosti" per fare acquistare i viaggi più cari, Antitrust apre istruttoria
» Cassazione: la clausola claims made non è vessatoria
» I compensi per l'atto di precetto con tabella e strumento di calcolo online
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF