Calcolo Devalutazione Monetaria

Strumento per il calcolo della devalutazione monetaria
Calcolo Devalutazione Monetaria
Importo €:  
Data Finale
(la più recente):
Max 31 Agosto 2016  
Data Iniziale
(la più vecchia):  
Calcolo interessi legali - Calcolo interessi e rivalutazione

Il calcolo della devalutazione monetaria nel tuo sito

Incolla nelle pagine del tuo sito il codice che segue:
<table width="400px" style="border:1px solid #c0c0c0;" cellpadding="0" cellspacing="0">
<tr><td align="center" bgcolor="#d6ecff" style="padding:3px">
<a href="http://www.studiocataldi.it/devalutazione-monetaria/" style="color: 464c4e; text-decoration:none" target="_blank">
<b>Calcolo devalutazione monetaria</b></a></td></tr>
<tr><td bgcolor="#ffffff" style="padding:3px">
<iframe src="http://www.studiocataldi.it/devalutazione-monetaria/devalutazione-tuosito.asp" width="400" height="150" scrolling=no frameborder=0> </iframe>
</td></tr><tr><td bgcolor="#ffffff" align="right" style="padding:2px"><font face="Tahoma" style="font-size: 9pt" color="#464c4e">Powered by:
<a href="http://www.studiocataldi.it" target="_blank">www.studiocataldi.it</a>
</font></td></tr></table>

Cosa è la devalutazione monetaria e a cosa serve calcolarla

In ambito giuridico la devalutazione monetaria serve a determinare il valore del danno al momento del verificarsi dello stesso, ciò al fine di applicare (successivamente) a quel valore gli interessi e la rivalutazione monetaria per far in modo che la cifra ottenuta come risarcimento danni sia attuale, ma che allo stesso tempo non vi sia una locupletazione o meglio un ingiusto arricchimento.

La necessità della devalutazione è nata da una sentenza della Corte di Cassazione, la n. 1712 del 1995. In essa è stabilito un principio cardine, ovvero, la rivalutazione monetaria dovuta al passare degli anni tra il verificarsi dell'evento da cui scaturisce il danno e il momento successivo in cui il danneggiato ottiene il ristoro, non deve costituire una locupletazione, ovvero non deve creare un ingiusto arricchimento di una parte a scapito dell'altra, per questo motivo il tasso di interesse legale non può essere applicato alla somma integralmente rivalutata ma solo sulle somme annualmente rivalutate a partire dalla data del fatto produttivo del danno.

In base a questa sentenza dunque si deve prima stabilire il "danno" da risarcire. Se in sentenza si fa riferimento a tabelle attuali è necessario devalutare l'importo sino alla data dll'evento produttivo del danno.

Per devalutare occorre utilizzare il "coefficiente di devalutazione" e, una volta ottennuta la somma dovuta al momento del danno la si può nuovamente aggiornare applicando gli interessi sulle somme annualmente rivalutate.
Seguici:
Print Friendly and PDF

Arricchisci questa guida con un tuo commento:
blog comments powered by Disqus
bottone newsletter Icona Facebook Icona Rss Icona Google plus Icona twitter Icona linkedin