Sei in: Home » Articoli

Televoto, nuove regole di Agcom: massimo 5 voti ad utenza telefonica

Con la delibera n.38/11 del 3 febbraio scorso, l'Autorità Garante per le Comunicazioni ha inteso riordinare una disciplina, quella relativa al televoto, che da mesi suscita aspre critiche, da parte delle associazioni dei consumatori. Varie sono le ragioni delle critiche stesse; si va dall'accusa di un abuso dello strumento, a fini puramente economici, arrivando a chiedere al pubblico di casa se si ama di più il cane o il gatto; poi, seguono tutti i dubbi, relativi sia agli esiti, che alla scarsa trasparenza dei numerosi televoti sulle tv nazionali. Gli ultimi casi sono stati quelli del Grande Fratello, dove alcuni esiti del televoto sono stati deliberatamente annullati, con decisione della produzione, per cui sono stati chiesti i rimborsi di quanto speso dall'utente.
Attualissima, poi, la polemica sul televoto per il Festival di Sanremo, in corso, con Agcom che è arrivata a nominare due osservatori, a difesa dei consumatori. Adesso, con la nuova delibera, l'autorità ha previsto che il televoto deve essere pubblicizzato, quanto alle modalità, almeno 7 giorni prima dal suo inizio; che durante la trasmissione vengano indicati espressamente i costi; che sia disattivata la possibilità di tele votare da un call center, rendendo il risultato inficiato; limitazione a 5 massimo del numero di voti che un'unica utenza telefonica potrà esprimere.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(17/02/2011 - Emanuele Ameruso)
Le più lette:
» Multe: quando scadono?
» Avvocati: gli errori che rischiano di ostacolare la carriera
» Lotteria degli scontrini in arrivo
» Catene di Sant'Antonio su Whatsapp: chi c'è dietro e chi ci guadagna
» Papa: ci vuole un "grande coraggio" oggi per sposarsi
In evidenza oggi.
Charlie Hebdo: esercizio del diritto di satira o lesione della dignità delle vittime?
Alcune considerazioni di Gino M.D. Arnone relative al macabro accostamento pietanze-morti sono tuttora valide dopo l'ennesima, ripugnante vignetta del settimanale satirico
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF