Studio Cataldi - diritto e notizie giuridiche

di Licia Albertazzi - Corte di Cassazione civile a sezioni unite, sentenza n. 25012 del 25 Novembre 2014.  La proporzione e la ragionevolezza nella pattuizione del compenso professionale, sono "l'essenza comportamentale richiesta all'avvocato, indipendentemente dalle modalità di determinazione del corrispettivo a lui spettante".E' quanto afferma la Corte di Cassazione chiarendo che deve considerarsi legittima la sanz...


Scrivi
Hai talento per la scrittura?
Pubblica un tuo articolo
Riforma del lavoro: il Jobs Act passa alla Camera. Ora si attende il sì del senato. Le novità in breve e il testo del ddl
Alla fine il Jobs Act ce l'ha fatta, senza il ricorso alla fiducia, come annunciato dal p...
Cassazione: il buon rapporto tra coniugi separati non è indice di riconciliazione
Con l'ordinanza numero 24833 del 21 novembre 2014, la VI sezione civile della Corte di Cassazione si...
Cassazione: non si può ricusare un giudice che ha preso altre decisioni sfavorevoli al ricorrente
di Licia Albertazzi - Corte di Cassazione civile, sezione sesta, ordinanza n. 24934 del 24 No...
Arretrato civile: i processi pendenti secondo il censimento di via Arenula
5,2 milioni di "affari pendenti", di cui oltre il 63% è concentrato nei tribunali ordinari, il 25%...
Canone Rai incluso nella bolletta elettrica? Non con questa legge di stabilità. Probabilmente si farà un Decreto Legge
Il CANONE Rai si pagherà nella bolletta elettrica già ad anno nuovo? Probabilmente no. ...
Cassazione: il minore non è stato sentito? La sentenza di riconoscimento è da rifare
Il minorenne ha diritto ad essere ascoltato nell'ambito di un possedimento che autorizza un genitore...



Random posts

BRICIOLE DI DIRITTO: seconda settimana di giugno. Dal bambino infortunato nel centro estivo, al mantenimento della moglie che ha aperto un Bed & Breakfast
Cassazione: il prof che sottovaluta la situazione di pericolo non risponde di omissione di soccorso
Cassazione: quando scatta il risarcimento danni per "licenziamento ingiurioso"
Il principio di autosufficienza del ricorso per Cassazione. L'ordinanza 12355 del 3 giugno 2014 e il n. 6 c. 1 dell'art. 366 c.p.c.
Cassazione: anche gli atti di disprezzo e di offesa alla dignitÓ del partner costituiscono maltrattamenti in famiglia