Sei in: Home » Articoli

Esclusione dell'affidamento condiviso e sospensione del diritto di visita

In caso di rifiuto del minore a vivere con il genitore affidatario, ove il Tribunale, anche mediante l'ascolto dello stesso, accerti che la decisione è stata adottata con consapevolezza e che è giustificata da condotte inadeguate del genitore, va disposto l'affidamento del minore stesso all'altro coniuge e va escluso l'affidamento condiviso. Per evitare un innalzamento del livello di conflittualità fra minore e genitore già affidatario possono essere sospese per un certo periodo le visite e le frequentazioni.
Leggi il provvedimento
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(19/03/2007 - www.ilcaso.it)
Le più lette:
» Telecamere negli ospizi: approvata la prima legge regionale
» Avvocati: abolire i contributi obbligatori alla Cassa
» Biotestamento: arriva il diritto alla sedazione profonda?
» Reato per il praticante che si spaccia per avvocato
» Basta la diffida per interrompere l'usucapione?
In evidenza oggi.
Debiti sospesi fino a un anno per chi è in difficoltà
Carcere fino a 6 mesi e obbligo di ripulire per chi sporca edifici e mezzi
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF