Sei in: Home » Articoli

Cassazione: il danno esistenziale va riconosciuto anche se non c'è reato e può rientrare nella liquidazione complessiva del danno

sentenza colonne
Con una recente pronuncia (sentenza n. 14017/2013 la Corte di Cassazione ha stabilito che anche in assenza di un reato è possibile richiedere il risarcimento del danno esistenziale, dato che questo deve considerarsi sempre risarcibile in base a quanto dispone l'art. 2043 del codice civile in relazione al risarcimento per fatto illecito. Tale norma, infatti, dispone che "qualunque fatto doloso o colposo, che cagiona ad altri un danno ingiusto, obbliga colui che ha commesso il fatto a risarcire il danno".
Questa voce di danno però può essere inclusa "nel danno biologico applicando un criterio liquidativo complessivo ed equitativamente determinato" che tenga conto anche dei criteri soggettivi. Nella fattispecie la sentenza della Corte d'Appello aveva "fatto riferimento alla specifica posizione lavorativa del danneggiato".
Nella parte motiva della sentenza la Corte chiarisce anche anche un altro aspetto della liquidazione del danno e spiega che non "può considerarsi errata la liquidazione degli accessori al danno liquidato globalmente fino alla sentenza in quanto il giudice d'appello ha con una formula generale (rivalutazione monetaria ed interessi legali decorrenti dalla data della sentenza) indicato un criterio di quantificazione che lungi da intendersi come disapplicativo dei principi più volte, sul punto, ribaditi dalla giurisprudenza circa la decorrenza della rivalutazione monetaria dal verificarsi del fatto in caso di debito di valore quale quello in esame, deve, invece, leggersi come rispettoso di tali principi avendo la Corte manifestato di aver valutato il danno complessivamente determinato all'epoca della sentenza (i fatti si riferiscono invece agli anni 1997/1998) già comprensivo di detti accessori".
Vai al Testo della sentenza n. 14017/2013
Per la definizione di danno esistenziale vedi: http://it.wikipedia.org/wiki/Danno_esistenziale
Vedi anche: Raccolta di articoli sul danno esistenziale
(10/08/2013 - A.V.)
Le più lette:
» Reati: ecco tutti quelli che potranno essere estinti
» Riforma giudici di pace: le nuove competenze punto per punto
» Indennità di accompagnamento: la decorrenza del diritto alla prestazione
» Indennizzo diretto e carrozzerie non convenzionate: se la compagnia decurta il risarcimento applicando la penale, il giudice la condanna al residuo
» Tasso di mora usurario: conversione del mutuo oneroso in gratuito
In evidenza oggi
Cellulare alla guida: via la patente da subito e multe fino a 2.500 euro. Le novità in arrivoCellulare alla guida: via la patente da subito e multe fino a 2.500 euro. Le novità in arrivo
Sinistri stradali: l'auto va riparata integralmente anche se il danno supera il valore di mercatoSinistri stradali: l'auto va riparata integralmente anche se il danno supera il valore di mercato
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF